sabato 5 maggio 2018

#loracoloritardato...di Stefano Davidson





Confalonieri: “Renzi potrebbe essere l’erede di Berlusconi.
Ma và? Ma davero davero?
Ma chi lo avrebbe mai ipotizzato prima della frase del Fedele compagno di merende di B.
Dico davvero chi mai davanti a quanto di seguito ricordato avrebbe mai potuto immaginarlo.
Già perché Nicola Bovoli (fratello della mamma di Kalandrino. Vedi nota in calce) ai tempi del 40% alle europee raccontava tutt'orgoglione:
"Nel 1994 frequentavo il Cavaliere e Dell'Utri. Ed ero amico di Mike Bongiorno: lavoravo per lui, gli portai mio nipote e lui lo prese alla 'Ruota della Fortuna". Dove vinse 48 milioni di lire.
7 dic 2010
Renzi ad Arcore Il Cavaliere: "Tu mi somigli"
repubblica.it
23 giu 2017
Berlusconi:
"Renzi? Mi piacque molto sin da quando venne ad Arcore ...
ilfattoquotidiano.it
Nota:
Nicola Bovoli parrebbe fosse addirittura un salariato di Silvio Berlusconi. E’ un esperto di comunicazione ed introdusse i coniugi Renzi (i' babbo e la mamma) negli investimenti sul settore in forte espansione. Erano gli anni delle televisioni commerciali, poi di B. in politica.
“Nella seconda metà degli anni Ottanta lo zio di Matteo Renzi lavora anche per le riviste Mondadori distribuendo il Bingo e legandolo alle trasmissioni di Mike Bongiorno, con cui aveva iniziato a collaborare nel 1987. All’attività dedicata alla carta stampata Bovoli affianca nei primi anni Novanta le televisioni. Per le tre reti del Cavaliere, con cui stipula un contratto da 7 miliardi di lire, crea quella che viene da subito accolta come l’ultima frontiera dell’intrattenimento: il Quizzy, un telecomando che permette di partecipare dal divano di casa ai concorsi di alcune trasmissioni televisive. La campagna pubblicitaria di Fininvest in cui appare Mike rimanda alla Standa, dove il telecomando è in vendita a 39.800 lire. Il Quizzy viene applicato anche alla Ruota della fortuna”.

Stefano Davidson

Nessun commento:

Posta un commento