venerdì 8 giugno 2018

GLAXO: CANCRENA VACCINALE INGLESE IN ITALIA




di Gianni Lannes
 
Sembra una camera di compensazione affaristica dove si mescolano controllori e controllati. Ecco un’altra prova: la presenza attuale nella fondazione Smith Kline - diretta emanazione della Glaxo Smith Kline - dei rappresentanti di tre ministeri, dell’Istituto Superiore di Sanità (il controllore) con il direttore generale Angelo Lino Del Favero, della Conferenza Stato-Regioni e delle province autonome. Un caso emblematico è quello di Flavia Franconi, assessore regionale alla sanità in Basilicata, che nel suo curriculum ha omesso la sua presenza nella fondazione Glaxo.

Corruzione o soltanto pressione remunerata? Ogni anno, da tempo immemorabile, la GSK, come altre multinazionali che producono e commercializzano vaccini, effettua “trasferimenti di valore” (denaro)  a medici, associazioni mediche, università nonché istituzioni pubbliche. Una volta certe prassi lobbystiche si chiamavano più comunemente "elargizioni di mazzette".




Come mai la magistratura italiana non applica l’obbligatorio articolo 112 della Costituzione: l’azione penale non è facoltativa, specie quando le denunce documentate abbondano dalle procure del nord a quelle del sud.
 
Proprio oggi, ad un anno esatto dall’incostituzionale decreto legge 73/2017 (Lorenzin/Mattarella) su Quotidiano Sanità spicca il seguente articolo:

«Prevenzione e vaccini. Ecco come ottimizzare le politiche vaccinali in Italia in dieci mosse. A dettare le coordinate il progetto “Valore in Prevenzione” sviluppato dalla Fondazione Smith Kline, in collaborazione con Vihtali, spin off dell’Università Cattolica, Cergas Sda Università Bocconi e Center for Digital Health Humanities, presentato oggi a Roma. Obiettivo: dare valore all’esperienza anche emotiva dei vaccini, attraverso una comunicazione che integra dati scientifici e storytelling (…) Lo studio ha messo in relazione le prove di efficacia pubblicate, con le strategie e i progetti che le istituzioni, l’accademia e le società scientifiche hanno promosso nel nostro Paese per rispondere alle principali sfide del breve, medio termine in ambito di definizione delle priorità e programmazione, organizzazione, gestione e comunicazione delle politiche vaccinali (…) “Prevenzione e valore sono concetti tra loro strettamente associati, sia a livello economico che umano e sociale – ha affermato Giuseppe Recchia, vice presidente di Fondazione Smith Kline; basti pensare che ogni dollaro speso nella vaccinazione infantile genera 3 dollari di risparmio nella prospettiva del Ssn e 10 in quella della società e che ogni euro speso per la vaccinazione può liberare 24 euro reinvestibili in assistenza clinica per chi si ammala” (…) L’Italia presenta un’offerta di vaccinazioni attiva e gratuita tra le più ampie in Europa, che si è completata nel corso dell’ultimo biennio attraverso la Legge del 31 luglio 2017, n. 119, l’implementazione del Piano Nazionale Prevenzione Vaccinale (Pnpv) e la revisione dei Lea. Nonostante l’impegno delle Istituzioni, sottolinea la Fondazione Smith Kline, non mancano però criticità, in particolare in quattro macro-aree: programmazione, organizzazione, gestione e comunicazione. Aree sulle quali il mondo delle Istituzioni e dei professionisti con responsabilità nella prevenzione in Italia dovrebbe proporre delle soluzioni “condivise”, finalizzate ad azioni da porre in atto nel breve/medio termine».


Insomma, la cancrena inglese avviluppa il nostro Belpaese con le sue metastasi criminali. Chi attenta alla nostra libertà e indipendenza? Chi ha imposto all’Italia l’obbligatorietà per 10 vaccini da iniettare a neonati, bambini e adolescenti sani senza neanche un presupposto scientifico? Secondo l'autorevole parere scientifico del dottor Fabio Franchi «La somma di questi vaccini rischia di avere una tossicità che non è mai stata valutata». 

Chi ha inventato epidemie inesistenti nel belpaese? Chi ha spacciato menzogne per assicurare alle multinazionali farmaceutiche crassi guadagni sulla pelle dei minori italiani? Chi ha effettivamente dettato il decreto fuorilegge numero 73 del 7 giugno 2017? Chi ha promulgato la legge incostituzionale 119 del 31 luglio 2017 che annichilisce la vita della nostra gioventù? Perché il popolo italiano deve essere ridotto a cavia sottomessa? Chi ha realmente elaborato l’ultimo piano vaccinale?  In Italia chi sono i medici e i politicanti sul libro paga di Pig Pharma?


Riferimenti:













http://www.basilicata24.it/2015/11/basilicata-ricerca-biomedica-pochi-medici-e-molti-nominati-dalla-politica-18872/

https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/2018/06/vaccini-bluff-5-stelle-lega.html 

Gianni Lannes, VACCINI DOMINIO ASSOLUTO, Nexus Edizioni, Battaglia Terme 2017. 

Gianni Lannes, VACCINI CAVIE CIVILI E MILITARI, Nexus Edizioni, Battaglia Terme 2018.

https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/2018/06/glaxo-cancrena-vaccinale-inglese-in.html#more

Nessun commento:

Posta un commento