giovedì 22 giugno 2017

LA FOLLE MATURITÀ 2017: DOPO IL POETA SCONOSCIUTO ARRIVA LA BICI CON LE RUOTE QUADRATE…



Prosegue l’esame di maturità con la seconda prova. Più di 500mila candidati se la vedranno con un compito diverso a seconda delle scuole. Al Classico è uscito un brano di Seneca mentre allo scientifico c’è da risolvere un problema sulla bici a ruote quadrate e una funzione classica con punti angolosi. Dopo la seconda prova, qualche giorno di pausa fino a lunedì 26, momento del cosiddetto “quizzone”. Dopodiché inizieranno gli orali.
Al Classico esce Seneca: brano da Il valore della filosofia – Il brano di Seneca uscito per la seconda prova scritta al Classico si intitola “Necessità della filosofia, cioè della saggezza”.
Allo Scientifico problema su bici con ruote quadrate – “Si può pedalare agevolmente su una bicicletta a ruote quadrate?”. Inizia così il primo problema della seconda prova dell’esame di Maturità (il tema di Matematica) proposta agli studenti del Liceo Scientifico.
Il quesito ricorda che “a New York, al MoMath-Museum ok Mathematics, si può fare, in uno dei padiglioni dedicati al divertimento matematico. E’ però necessario che il profilo della pedana su cui il lato della ruota può scorrere soddisfi alcuni requisiti”.
Sulla base delle informazioni ricavabili da un grafico che rappresenta il profilo della pedana, agli studenti viene chiesto se una funzione indicata rappresenti adeguatamente il profilo della pedana (studio di funzione e punti di non derivabilità).
Il secondo problema invece, riguarda lo studio di una funzione con limiti e grafici di derivata e primitiva. Infine sono proposti 10 quesiti su vari argomenti: integrali, volume sfera e cilindro, limite e probabilità, retta e piano nello spazio, geometria analitica nello spazio, probabilità e dado truccato, teorema di Rolle. Gli studenti dello Scientifico hanno 6 ore di tempo per risolvere uno dei due problemi e rispondere a 5 quesiti del questionario.
Scienze umane, opzione economico sociale: diritto ed economia politica – La traccia chiede di mettere in relazione il tasso di crescita/decrescita disoccupazione con le condizioni economica di USA e UK dal 1955 al 2016, e propone poi nella seconda parte alcuni quesiti relativi al tema.
Informatica – Il tema di quest’anno riguarda la gestione di un’applicazione Web di car pooling. Viene chiesta la progettazione della base dati e il progetto di massima di una funzionalità a scelta dell’applicazione, sia lato client che server.
Amministrazione Finanza e Marketing, traccia Economia aziendale: al candidato viene presentato, nella prima parte, il report annuale di un’azienda di elettrodomestici. Qui viene presentata un’analisi del mercato con uno scenario competitivo particolarmente sfidante; un’analisi della produzione dell’impresa, avente alcune sacche di inefficienza; un’istantanea al 31/12/2015 del bilancio; infine i provvedimenti del management per migliorare la performance della stessa.
Detto ciò si richiede un’analisi del documento presentato, effettuare un budget degli investimenti con gli elementi dati. Redigere conto economico e Stato Patrimoniale con dati opportunamente scelti.
La seconda parte è collegata ad essa per i primi due punti, svolgendo un’analisi del bilancio prodotto. Mentre gli altri due riguardano un’analisi degli scostamenti e un’analisi dei costi.
Liceo Scienze umane, torna Umberto Eco – Ai liceali è chiesto di commentare un brano tratto da “Apocalittici e Integrati” che analizza il rapporto tra mass media e cultura.
Liceo linguistico, lingua inglese – La traccia di attualità chiede al candidato di analizzare un brano tratto dall’articolo “Poverty Affects Education – And our Systems Perpetrate It” scritto da Stephen Slade e pubblicato sul The Huffington Post.
http://www.stopeuro.org/la-folle-maturita-2017-dopo-il-poeta-sconosciuto-arriva-la-bici-con-le-ruote-quadrate/

L'imbarazzante performance della Lorenzin a Piazza Pulita


Seconda Querela Alla Ministra Lorenzin


Alcune vittime della MAFIA-KHAZARIA-ROTHSCHILD!

19424065_1090735554402117_4189218649759160363_n

Ecco alcune delle vittime della mafia-khazaria-rothschild che il peggior cancro del mondo da estirpare 
dalla faccia della terra al più presto. 

fonte https://disquisendo.wordpress.com/2017/06/22/alcune-vittime-della-mafia-khazaria-rothschild/

mercoledì 21 giugno 2017

La DIPLOMATA lorenzin invita ad evitare GARDALAND per basso tasso di immunizzazione per il morbillo. DICHIARAZIONI MENDACI!


austria-vaccini-gardaland-960x576
Oramai non sanno più dove andare a sbattere la testa. La DIPLOMATA punta dritta al TERRORISMO PSICOLOGICO sferrando colpi bassissimi degni del peggior sciacallo. S’inventa un basso tasso d’immunizzazione per il morbillo al parco giochi Gardaland e che l’Austria avrebbe chiesto ai suoi cittadini di non recarsi presso il parco.
DICHIARAZIONI PRIVE DI ALCUN FONDAMENTO!  
Si apre un caso ‘Gardaland e morbillo’. L’assessore alla Sanità del Veneto, Luca Coletto, ha contestato oggi le affermazioni rilasciate in un’intervista dal ministro della Salute Beatrice Lorenzin, secondo la quale, ha detto Coletto, “un Paese confinante del Veneto, non italiano, ha mandato, pochi giorni fa una circolare, pubblicata sui suoi giornali, con la quale invitava i bambini di quel Paese e i loro genitori a non andare a Gardaland a causa del basso tasso di immunizzazione per il morbillo”. Nel Veneto, ha puntualizzato, “non c’è un’epidemia di morbillo ed i casi sono in diminuzione. Chiediamo ci venga data tale circolare; potrebbe trattarsi invece di una ‘epidemia politica’”. Replica al ministro anche Aldo Maria Vigevani, CEO di Gardaland: “Gardaland tiene a chiarire – afferma – che, all’interno del Parco, non c’è stato e non c’è alcun problema specifico legato alle vaccinazioni. Non ci risulta sia stata divulgata da alcun Paese estero una circolare che dissuada dalla visita a Gardaland”.
 https://disquisendo.wordpress.com/2017/06/16/la-diplomata-lorenzin-invita-ad-evitare-gardaland-per-basso-tasso-di-immunizzazione-per-il-morbillo-dichiarazioni-mendaci/

SONO MATURI i primi FRUTTI dell’operato della “ministrA” dell’istruzione Fedeli!! Tracc(i)e prove scritte…

Arriva … 
Fedelimod
Ministro istruzione
Grossolano errore di ortografia sul sito del ministero dell’Istruzione che annuncia “traccie (con la i) prove scritte”.
Beh che dire, iniziamo a raccogliere i primi frutti dell’era Fedeli, ministro, ops pardon, ministrA dell’istruzione che ha preso la terza media alle serali. E si vede!!!!
D’altronde siamo abituati, in questo paese di pagliacci e buffoni, avere ministri senza una fottuta competenza.
Abbiamo l’altro eclatante esempio della Lorenzin, diplomata al classico, che fa la ministrA della salute, e che ci impone ben 12 vaccini.
Poi per andare a pulire i cessi occorre laurea e master in CESSOLOGIA.
Ma come cazzo funzionano le cose in questo dannato paese? Ma è possibile sto schifo? Ma gli itaGLIONI cosa ne pensano, se hanno ancora la capacità di pensare?
Quando tireranno fuori i COGLIONI queste mezze pugnette italiche che pensano a masturbarsi sul divano guardando Maria de Filippi, Maurizio CostanTo, Antonella Clerici, Barbara d’Urso e Carmen Russo o guardando la Juve, la Roma, il Milan, l’Inter ecc.. ?  
Ministro istruzione
AVANTI TUTTA ITALIAAAAA!

 fonte https://disquisendo.wordpress.com/2017/06/20/sono-maturi-i-primi-frutti-delloperato-della-ministra-dellistruzione-fedeli/

OMS: VACCINI E QUATTRINI



di Gianni Lannes

L’Organizzazione mondiale della sanità ben foraggiata dalle big pharma, spinge affinché l’esautorato parlamento tricolore converta in legge il mostruoso decreto legge che impone 12 vaccini a neonati, bambini e adolescenti in Italia. Con quale diritto? Sulla base di quale dato scientifico? Non è dato sapere. Comunque, non è in atto alcuna epidemia in Italia, e non dilaga alcuna pandemia in Europa dove in 15 Paesi (tra cui la Germania) non vige alcun obbligo vaccinale. Certo, l’OMS aveva decretato a tavolino la farlocca pandemia nel 2009, favorendo la vendita da Novartis allo Stato di ben 24 milioni di vaccino. Ora, il copione si ripete sulla pelle dei più indifesi minacciando e ricattando i genitori.





In una lettera di due pagine inviata al Senato e imbottita di menzogne, l’Oms dichiara: “Preoccupati  per la corrente situazione e l’espansione dei casi di morbillo e di altre mattie prevenibili sul territorio Italiano” . L’ufficio regionale dell’OMS per l’Europa applaude l’attuale importante sforzo per fermare la trasmissione del morbillo in Italia e rimane a disposizione per offrire il supporto tecnico necessario all’Italia per migliorare la copertura vaccinale e raggiungere il controllo della malattia e  target di eliminazione.  
Il 19 giugno scorso l’Ufficio regionale e dell’Oms per l’Europa ha inviato un documento alla Commissione Sanità del Senato in riferimento all’esame in corso del decreto legge sui vaccini. Ecco il testo integrale:

«Onorevoli membri della Commissione Igiene e Sanita del Senato Italiano,
Il Piano di Azione Globale per i Vaccini approvato nel 2012 dall’Assemblea Mondiale della Sanità ed il Piano Strategico Globale per il Morbillo per il periodo 2012-2020 prevedono l’eliminazione del morbillo, della rosolia e della sindrome da rosolia congenita come obiettivo principale.
 Nel Settembre 2016, la regione dell’America (classificazione OMS) è stata certificata come prima regione al mondo ad aver eliminato il morbillo. L’eliminazione sia del morbilllo che della rosolia è una delle priorità dei 53 Stati Membri dell’ufficio regionale dell’OMS per l’Europa - come previsto dal Piano di Azione Regionale per i vaccini (2015-2020). Ad oggi, il morbillo sta circolando in molti paesi della regione Europea, inclusa l’Italia, creando ostacoli al raggiungimento del target di eliminazione che gli stati membri hanno duramente lavorato per raggiungere.
 La regione Europea ha fatto importanti progressi verso l’eliminazione del morbillo e della rosolia in anni recenti. I casi di morbillo sono diminuiti da circa 34.000 nel 2010 a circa 5.100  nel 2016. In base ai dati disponibili all’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS),  a oggi 5.483 casi di morbillo sono stati riportati nella regione Europea (classificazione OMS) per l’anno 2017. L’Italia contribuisce al 43% di questi casi. In anni recenti, la copertura vaccinale in Italia per tutti i tipi di vaccini sta mostrando tendenze stagnanti  o in certe aree persino declinanti.
 L’ufficio regionale dell’OMS per l’Europa esprime preoccupazione per la corrente situazione e l’espansione dei casi di morbillo e di altre mattie prevenibili sul territorio Italiano.  L’OMS riconosce gli importanti sforzi dell’Italia per invertire questa tendenza e unirsi alle altre 37 Nazioni Europee che hanno con successo interrotto la trasmissione di questa malattia e prevenuto il risorgere di altre malattie prevenibili con i vaccini. Il Direttore Generale dell’ufficio regionale dell’OMS per l’Europa, Zsuzsanna Jakab, si congratula con il Ministero della Sanità Italiano per i passi positivi nell’assicurare comunità più sicure e nel creare una cultura più consapevole per chiudere il gap immunitario. La Risoluzione della 65ª Assemblea Mondiale della Sanità sul Piano d’Azione Globale per i Vaccini ha riconosciuto la vaccinazione come uno degli interventi di sanità publica di maggior costo-beneficio e ha incoraggiato i Paesi membri a dare particolare attenzione al miglioramento della performance del sistema immunitario nazionale, in base alla situazione epidemiologica in ciascun paese. I Ministeri della Sanità sono tenuti a sviluppare le politiche e le regolamentazioni relative all’immunizzazione sulla base della situazione epidemiologica prevalente. Le politiche di vaccinazione devono essere basate su dati evidenti e le strategie per raggiungere un’alta copertura vaccinale devono guidare il programma nazionale per ottenere massima credibilità, governabilità e performanza. Diversi contesti nazionali e epidemiologici hanno guidato nel tempo differenti politiche e sistemi di controllo nel mondo. In Europa, un rapporto pubblicato nel 2011 mostra che 15 dei 27 paesi dell’Unione Europea (piu Islanda e Norvegia) non hanno un Sistema di vaccinazione obbligatorio. I rimanenti 14 stati hanno almeno una vaccinazione obbligatoria nel loro programma sanitario. La vaccinazione contro la poliomelite è obbligatoria sia per bambini che  per adulti in 12 paesi; le vaccinazioni contro difterite e tetano sono obbligatorie in 11 e 10 paesi rispettivamente. La Posizione Ufficiale dell’OMS per quanto concerne la vaccinazione contro il morbillo, pubblicata nel 2017, raccomanda il controllo della storia vaccinale di ogni bambino per l’iscrizione a scuola. I bambini senza prova evidente di vaccinazione con due dosi di vaccino per il morbillo dovrebbero essere vaccinati. Le strategie di vaccinazione legate all’iscrizione scolastica hanno dimostrato di essere efficaci in molto paesi per evitare epidemie nelle scuole ed ottenere un’alta copertura vaccinale. In base all’informazioni disponibili all’ufficio regionale Europeo dell’OMS, nel 2015 12 paesi Europei richiedevano la prova di vaccinazione per l’iscrizione scolastica. L’OMS non dispone di informazioni concernenti l’applicazione effettiva di tali requisiti. La grande maggioranza della popolazione Europea accetta la vaccinazione e la richiede come un diritto di protezione contro malattie potenzialmente pericolose. Le ragioni per cui alcune fasce della popolazione non sono protette sono complesse e specifiche ad ogni contesto. Per mitigare i potenziali impatti negativi della disinformazione, è estremamente importante dare informazioni basate su dati reali di benefici e sicurezza dei vaccini.Questo impegno include ascoltare attentamente le preoccupazioni di genitori e pubblico e lavorare con le comunità e gli operatori sanitari per creare consapevolezza e venire incontro ai bisogno individuali, cosi che ogni persona possa prendere decisioni consapevoli per se e per i propri figli. L’ufficio regionale dell’OMS per l’Europa applaude l’attuale importante sforzo per fermare la trasmissione del morbillo in Italia e rimane a disposizione per offrire il supporto tecnico necessario all’Italia per migliorare la copertura vaccinale e raggiungere il controllo della malattia e  target di eliminazione. Robb ButlerProgramme manager vaccine-preventable diseases and immunization programme (WHO Europe)».

fonte http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2017/06/oms-vaccini-e-quattrini.html#more