mercoledì 7 marzo 2018

#vaderetropopolo...di Stefano Davidson

Certo che quelli del PD non smettono mai di stupirmi. Ora l'alternativa a Renzi, visto che chi più si lamenta sono le poche anime di sx, e che l'assenza di una qualche parvenza di sinistra nel Paese non sarebbe assolutamente un buon segnale, è un tale (comunque un figlio di e nipote di, non proprio uno che arriva dal nulla. Nonno Luigi che girava film per il PCI ora girerà nella tomba senza pellicola), un "pariolino" (quartiere a Roma pieno di centri sociali) il quale, laureatosi in giurisprudenza, lavora prima per società finanziarie (ovviamente un lavoro puramente di sinistra) poi dal 1998 alla Ferrari (la macchina degli operai), sotto la presidenza di Luca Cordero di Montezemolo (un riferimento per i veri comunisti di una volta), dove assume i ruoli di responsabile gestione relazioni con i clienti e con le istituzioni finanziarie (molto di sinistra).
Indi il comunistone duro e puro va a lavorare per un vero uomo di sinistra ovvero da Murdock a Sky, dove è responsabile marketing (ma probabilmente più di markétting).
Confindustria (una famosa congregazione d'idealisti di sinistra) lo fa poi assistente del presidente e poi direttore dell'area strategica e affari internazionali durante la presidenza di... Luca Cordero di Montezemolo (vedi sopra), dal 2004 al 2008.
Indi è direttore generale di Interporto Campano di Gianni Punzo socio di... Luca Cordero di Montezemolo in Ntv e suo amico intimo (fu tra i pochi ammessi nell'estate del 2006 alla festa dei 60 anni in Villa Caprile a Capri la magione che cinque anni dopo è costata a Montezemolo una condanna a un anno per abusi edilizi).
Adieu ma gauche...

Stefano Davidson

Nessun commento:

Posta un commento