giovedì 19 febbraio 2015

L'Italia svenduta a tutti .di Saverio Ladogana



Buon giorno care amiche e cari amici,
sta quasi diventando un editoriale quotidiano ?
Le difficoltà di sonno di un vecchio ortese incontrano spesso la vostra simpatia ed attenzione. Quindi proseguo.
Sebbene laicista non mi sono mai lasciato irretire dalla concezione materialistica della storia di Marx. Per me se è vero che in parte dietro le guerre girano vorticosi interessi economici è altrettanto vero che al potere spesso giungono i cretini la cui perniciosa azione è sotto gli occhi di tutti i conoscitori dei libri di storia dei quali abbiamo abbondantemente parlato e di cui faccio qualche esempio: come poter spigare l'accordo tra l'Inghilterra e la Germania a Monaco se non come forma di cretinismo? Molotof e Stalin vi sembrano intelligenti a fare l'accordo con Von Ribbentrop ed Hitler ? E sciaboletta ed il mascelluto autarchico da quale forma di demenza senile furono presi quando (potendo restare neutrali come Franco) ben sapendo delle scarpe di cartone pressato dei nostri soldati e della mancanza di benzina dovuto alle sanzioni precipitarono l'Italia nella rovina della II guerra mondiale ? E dato che noi pugliesi a farci governare dai cretini non siamo secondi a nessuno fummo noi a chiedere l'aiuto ai saraceni che giustamente , sapendo che eravamo cretini, nella seconda metà del IX secolo occuparono e distrussero Bari . In ragione di ciò trovo spiegazione nelle ragioni del nostro governo centrale nel fronteggiare una situazione di pericolo imminente. Anche nel codice penale della più oscura tribù del Burghina Fasu viene riconosciuta la legittimità della difesa in caso di pericolo immediato o minaccia grave. Ora che gli organismi internazionali hanno dimostrato a tutti che dell'Italia non importa nulla alle grandi potenze che probabilmete intendono usare la nostra Patria come carta moschicida attirando qui da noi (sede della più importante battaglia ideologica: la conquista di Roma) tutti i terroristi sparsi per l'Europa, la stessa tattica usata dopo le torri gemelle quando si spostò in Afganistan la guerra che si temeva di combattere in America. Adesso essendo evidente l'attacco a tutta l'Europa da parte di terroristi sfusi perché non convincerli a spostarsi in Italia per l'ambita conquista di Roma? "Oltretutto si realizzerebbe il più antico sogno della massoneria: l'eliminazione fisica, geografica e ideologica del Cristianesimo". Un non cristiano come me trema , ma Renzi ci dice di stare SERENI.
Saverio Ladogana

Nessun commento:

Posta un commento