mercoledì 25 marzo 2015

Agricoltura e l’evoluzione della ricerca

sam
Dal 1928 ad oggi la ricerca in campo agrario nel nostro Paese ha raggiunto importanti conquiste perché compiere studi ed esperimenti intesi a contribuire al progresso generale della scienza e della pratica zootecnica ha esaltato tutte le potenzialità del nostro territorio.
Padre Agostino Gemelli all’inaugurazione della Facoltà di Agraria a Piacenza nel 1953 disse “Eccola trovata quella famosa unità di cui vanno in ricerca senza mai trovarla molti di coloro che discutono intorno alle facoltà agrarie […] La troveranno in questa maniera: la unità della persona umana la quale ha al centro concetti fondamentali sulla concezione del mondo e poi la propria vita posta a servizio della scienza e a servizio delle applicazioni pratiche”.
Il sistema agrario italiano si è profondamente evoluto nel tempo in un sistema continuo che i tecnici chiamerebbero “di filiera”; non si può fare un buon prodotto alimentare partendo da una materia prima che nasce in un ambiente inquinato e, d’altra parte, solo tecnologie di produzione di altissimo livello possono utilizzare adeguatamente materia prima di buona qualità, senza rovinarla.
Il grado di complessità e di avanzamento della ricerca che le Facoltà hanno sviluppato e raggiunto in questi anni giustifica il fatto che si parli di scienza mantenendo una formazione attenta alla tradizione ed aperta all’innovazione.
Le Istituzioni, come gli uomini, si giudicano dalle opere.
Dr. Nicola Gozzoli
http://www.legadellaterra.it/agricoltura-e-levoluzione-della-ricerca/

Nessun commento:

Posta un commento