mercoledì 25 marzo 2015

Uscire dall'euro...di Antonio Maria Rinaldi.

Ultimamente mi hanno attribuito tesi a supporto dell'uscita dell'euro che non ho mai sostenuto in vita mia. In poche parole che il vantaggio sarebbe esclusivamente grazie alla ritrovata competitività delle nostre merci vendute all'estero grazie alla possibilità di svalutare autonomamente. NIENTE DI PIÙ FALSO!!! Credo di essermi sgolato e di averlo scritto nei libri e nelle centinaia e centinaia fra articoli pubblicati e interviste che IL RITORNO ALLA PIENA SOVRANITÀ SIGNIFICA POTERSI RIAPPROPRIARE DELLE PROPRIE POLITICHE ECONOMICHE E NON SOGGETTE AI VINCOLI EUROPEI. AVERE LA POSSIBILITÀ DI POTER PERSEGUIRE POLITICHE FISCALI E DI BILANCIO AUTONOME E TARATE PER LA NOSTRA ECONOMIA E NON DETTATA DA BRUXELLES. INOLTRE, COME OGNI STUDENTE AL PRIMO ANNO DI ECONOMIA GIÀ CONOSCE PERFETTAMENTE, IN QUESTO SCENARIO LA POSSIBILITÀ DI POTER ANCHE AGIRE SUL VALORE DI CAMBIO (SVALUTARE) È SOLO UNO DEGLI STRUMENTI A DISPOSIZIONE DELLA PROPRIA POLITICA ECONOMICA. Spero di essere stato chiaro e che gli pseudoeconomistigiornalisti non vadano più in giro a dimostrare la loro ignoranza attribuendo ad altri i loro limiti. Grazie!
Antonio Maria Rinaldi

Nessun commento:

Posta un commento