domenica 13 marzo 2016

Cari amici, domenica 17 aprile 2016 votiamo tutti "SI" all'abrogazione della legge sulle trivelle le quali distruggono le nostre coste e la nostra salute.di Ferdinando Imposimato

Cari amici, domenica 17 aprile 2016 votiamo tutti "SI" all'abrogazione della legge sulle trivelle le quali distruggono le nostre coste e la nostra salute . E' un momento importantissimo. Non possiamo stare a casa. Difendiamo i nostri mari , le nostre spiagge e la nostra fauna dai predatori selvaggi. Le estrazioni di petrolio e di gas distruggono le coste più belle del mondo e non danno alcun beneficio al Paese ma disastri ambientali irreversibili. Siamo solidali con i sindaci di Sicilia, Marche, Toscana, Abruzzo, Puglia, Campania, Basilicata, Calabria , Liguria, Lazio, Molise, Veneto, Emilia Romagna, Friuli-Venezia-Giulia, Sardegna. I prefetti non possono vietare ai consigli comunali di fare propaganda contro le trivelle. Lo impone l'art 9 della Costituzione "La Repubblica tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione". E l'art 32 "la Repubblica tutela la salute, fondamentale diritto dell'individuo e interesse della Collettività". E l'accordo di Parigi per la riduzione dell'effetto serra. Le trivelle non danno lavoro. La ricchezza dell'Italia è il turismo, la pesca, la produzione alimentare di qualità, la biodiversità , il patrimonio ambientale . Leggete i giornali che informano i cittadini. Non i giornali asserviti al Governo che tacciono sulle trivelle e sui danni. No alla TV silente e al servizio dei petrolieri
Ferdinando Imposimato
https://www.facebook.com/FImposimato/photos/a.10150090016946750.276330.161361346749/10153330333841750/?type=3&theater

Nessun commento:

Posta un commento