giovedì 10 marzo 2016

Da Palermo alla Terra dei Fuochi: è sempre Trattativa

trattativa
A.S.-Per capire di quali vicende parliamo quando parliamo diCarmine Schiavone, di quali indicibili "segreti di Stato" dovevano essere tutelali.
 Partendo da questi fatti fino ad arrivare al patto con Michele Zagaria, il Provenzano dei casalesi, garante del patto con lo Stato.
I protagonisti dalla parte dello Stato?
Sempre gli stessi. L'esperienza di Walter Ganapini che si è trovato senza saperlo a ostacolare questi piani, l'incontro con Gianni De Gennaro, le minacce e le aggressioni…. coinvolti i più alti vertici delle istituzioni. I protagonisti, sempre gli stessi… ah, no, De Gennaro non c'entra nulla con la trattativa del '92-'93, scusate…. e ovviamente nemmeno con questa.
E nemmeno Napolitano.
 Il presidente della Repubblica (siamo nei primi mesi del 2008) di cui parla Ganapini era Giorgio Napolitano. Presidente del Consiglio Romano Prodi, che aveva nominato Gianni De Gennaro commissario all'emergenza rifiuti, poi divenuto capo dei servizi segreti. Il prefetto Alessandro Pansa, di cui parla Ganapini, attuale capo della polizia, altro uomo di De Gennaro, è stato prefetto di Napoli e commissario per l'emergenza rifiuti.
Ganapini: "Sul Parco Saurino il tema è molto semplice… Io ho negoziato un giorno… Ah, su queste… Sul Parco Saurino, io ho negoziato un giorno con l'attuale capo dei servizi segreti, eh! Che è una cosa seria essere il capo dei servizi segreti, eh!
Allora, siamo partiti uno dal bianco ed uno dal nero, e siamo arrivati verso un grigio nel quale, alla fine, io potevo tirare l'operazione… potevo, certamente! Gian Antonio Stella ci ha scritto due pagine, eh! Ma là dove il tema è di misurare tra comunicazione e risultato…
Allora, certamente quell'oggetto è un "MISTERO DELLA REPUBBLICA" e ce lo siamo già detti. Perché sia… ehmmm… Perché PRODI si sia assunto le responsabilità che si è assunto ancora non è chiaro.
Ma quando il comandante… il COORDINATORE DEI SERVIZI SEGRETI ti dice, per due volte, URLANDO: "si è esposta due volte la Presidenza della Repubblica", se non sei ubriaco e se sei una persona… ti parametri un attimo e decidi cosa vuoi fare, ok?
Allora, io su questa vicenda ho abbassato il tono ma nessuno mi ha impedito di chiamare Matteo Incerti e di fare i tre minuti sul blog e tutto il resto, perché.. la bandierina è stata attaccata. Ma nessuno… quando tu dici… Nessuno! Io in giunta ho aspettato una settimana, nel frattempo sono stato SPERONATO IN AUTOSTRADA e, nessuno lo sa, ma in Piazza del Gesù, quattro individui in casco, mi hanno… scesi dalle moto, hanno cercato di AGGREDIRMI la notte. Io viaggio con le mie belle stecche dietro la schiena che non sta in piedi da allora, ma…
Il tema è che gli AVVERTIMENTI li ho ricevuti, diciamo, rispetto al fatto che ho visto qualcosa che non dovevo vedere."
Membro di un comitato: "C'entra la Presidenza della Repubblica, niente di meno?"
Walter Ganapini:
"Sai, quando il CAPO dei SEGRETI SEGRETI, due volte ti dice: "HAI CAPITOOOO o no che è intervenuta la PRESIDENZA DELLA REPUBBLICA???", io, come dire, o gli do dell'ubriaco a lui o ragiono! Io non ne sto… non ne… non ne vengo a capo, perché io posso capire – ho lavorato molto in Sicilia – io capisco che in questo paese esistono le NEGOZIAZIONI STATO CONTRO STATO, ma… io capisco il voto di scambio; io capisco… vorrei conoscere Isidoro Perrotta, il tecnico di Casal di Principe, che rilasciò il famoso parere a PANSA che nel 2005 gli consentì di cancellare la discarica."
fonte http://www.articolotre.com/2015/02/da-palermo-alla-terra-dei-fuochi-e-sempre-trattativa/

Nessun commento:

Posta un commento