lunedì 28 marzo 2016

Tutti i trolls dei servizi deviati


All’interno di internet agiscono in maniera indisturbata,fanno quello che vogliono e spesso è capitato che si appropriassero di gruppi e pagine ; questo denota che non sono soltanto dei disturbatori creatori di scompiglio e pronti a screditare ma che sono al servizio di qualcuno potente. Agenti dei sevizi deviati e agenti di alcuni ministeri.
Gli argomenti su cui agiscono sono tutti quelli che potrebbero fare aprire gli occhi ai cittadini,tutto quello che non rientra in quello che i ,guardiani del cancello ,Fanno entrare nel circuito.
 La politica che tende a unire i cittadini,la medicina non ufficiale,il geneticamente modificato,la geoingegneria e le scie chimiche,il signoraggio bancario,il Ttip,i vaccini,la vivisezione,l’alimentazione. la biodiversità …
Al momento opportuno entrano in gioco,nei gruppi dove devono creare scompiglio a livello alto generalmente sono in tre .Il primo attacca,usando anche parole forti e offensive sia sugli argomenti che sulla persona.Non si lascia il tempo di rispondere che interviene subito un altro troll che minimizza le parole di chi lo ha preceduto.E poi c’è il terzo pronto a intervenire che chiede anche l’intervento degli amministratori del gruppo o della pagina.Non solo si denigra ma si cerca la distruzione energetica di chi si permette di pensarla al di fuori degli schemi
Quando poi un gruppo diventa pericoloso nei consensi e porta un progetto di unione e non di divisione si scatenano .Hanno l’ordine di fare i banditi.Uno di questi gruppi era ed è ancora rete di cittadini liberi .Sono entrati nel gruppo ,hanno fatto fuori tutti gli amministratori e dopo aver giocato e offeso gli iscritti al gruppo hanno trasformato il gruppo da pubblico a segreto,facendo sparire il gruppo dalla ricerca face book.
Un altro gruppo che subì lo stesso trattamento è stato la dichiarazione del due giugno.Gruppo che era nato per dare voce a una cinquantina di movimenti ,liste civiche,associazioni e partiti che volevano unirsi per cambiare il paese .  In questo caso agirono diversamente  non trasformarono il gruppo da pubblico a segreto ma fecero spaccare il progetto mettendo all’interno gruppi e troll che lavorarono per distruggere tutto e tutti. Quando si appropriarono del gruppo misero alcuni amministratori,che non sapevano niente e che si misero a polarizzare negativamente con altri.
Uno di questi troll aveva l’immagine del profilo di un professore universitario,questi personaggi apparivano e sparivano e bannarli non serviva a niente si appropriavano anche degli account degli amici.
Un altro caso clamoroso è quello che riguarda il gruppo La vera Italia,un gruppo nato con pochi membri,quasi tutti amministratori di gruppi pro-marò,poi questo gruppo si  allargò perché qualcuno aggiunse amici .
L’idea di questo gruppo era di creare una forza tra i sostenitori dei marò visto che non si riusciva a fare nessuna azione comune.
I vari gruppi e le varie pagine sembravano tutte controllate dall’alto,se postavi qualche link  dove c’erano pressioni e nomi di responsabili  i link sparivano e non ottenevano nessun gradimento.
Le uniche azioni concesse e diffuse erano quelle dei fiocchettini gialli e dei saluti,le letterine natalizie
Gli unici inviti sempre presenti nei vari gruppi erano gli inviti alla moderazione e al silenzio.
Anche su questo caso che approfondiremo in seguito,perché qua venne fuori una censura e un controllo di massa di mail tel e post in rete.Si commentava lo stesso post,ma nessuno vedeva il commento dell’altro. Addirittura crearono un ghetto virtuale nella pagina dell’ex Ministro degli esteri Emma Bonino.Siamo in una fase in cui questi miserabili pensano di poter fare quello che vogliono e per non farla lunga fecero un azione inutile cancellarono tutti gli iscritti al gruppo lasciarono soltanto il sottoscritto nel gruppo.
L’obbiettivo era denigrare  e distruggere uno dei pochi che faceva i nomi e pretendeva che venissero fuori ,lo pretendo ancora,i nomi dei responsabili e una bella commissione d’inchiesta.
Ora abbiamo la protesta guidata da alcuni responsabili pronti a prendersi i meriti quando finirà questa storia invece di essere presi a calci in culo.
Otre ai servizi deviati un esercito di troll  la ora per i partiti maggiori.Quelli che si fanno notare fi più sono quelli del Pd.
Pronti a destabilizzare ovunque e a creare scompiglio soprattutto nei cinque stelle ma anche in tutti gli altri gruppi di informazione. Se non conti niente o se hai pochi numeri ti lasciano perdere,appena diventi un pericolo intervengono. Questi sono proprio squallidi,i loro interessi non riguardano i problemi della gente,del paese a loro interessa soltanto la propria situazione personale e quella dei loro capi che li pagano e per questo sono disposti pure ad uccidere sono dei veri killer.

Alfredo d’Ecclesia


Nessun commento:

Posta un commento