domenica 28 giugno 2015

BREVE RIEPILOGO E INDICAZIONI SUI PRIMI 12 articoli della COSTITUZIONE ITALIANA.


IN BREVE" negli articoli da 1 al 12 sono codificati i principi fondamentali su cui la nostra costituzione è fondata e non sono modificabili da nessun tipo di legge nemmeno con modifiche Costituzionali ex adverso nuova Assemblea Costituente. SONO ARTICOLI IMMEDIATAMENTE PRECETTIVI e NON DI ORIENTAMENTO COME SPESSO I POLITICI CI VOGLIONO FAR CREDERE, TUTTA LA LEGISLAZIONE DEVE UNIFORMARSI SENZA SE e SENZA MA e GOVERNI e PARLAMENTO HANNO L'OBBLIGO DI REALIZZARLI ".
il 1°) recita in poche parole " l'italia è uno stato democratico ";
il 2°) recita " ogni cittadino ha dei diritti che devono essere rispettati (cosa che spesso non accade) " ;
il 3°) recita " tutti i cittadini sono uguali davanti alla legge (di fatto non risponde al vero perchè es.i politici non possono essere arrestati senza autorizzazione della camera di appartenenza)
;il 4°) recita che ogni cittadino ha il diritto di lavorare ( specie di questi tempi Governi e Parlamento sono miopi contravvenendo un principio precettivo e non di orientamento ";
il 5°) recita " in Italia il potere non è solo del parlamento ma anche di altre amministrazioni (comuni, provincie, regioni) ";
il 6°) recita " ognuno ha il diritto di parlare la propria lingua ";
il 7° recita " lo stato e la chiesa sono sovrani e indipendenti ( stabilito dai patti lateranensi e successive modifiche ) ";
l' 8°) recita " ognuno può confessare la propria religione ";
il 9°) recita " tutto il patrimonio artistico e culturale italiano deve essere tutelato dallo stato ";
il 10°) recita " gli stranieri, la cui libertà non è tutelata nel loro paese, hanno il diritto di soggiornare in Italia ";
l'11°) recita " la guerra è un'offesa agli altri popoli, per questo deve regnare la pace ovvero non possiamo far guerra ad alti popoli ma solo difenderci se invadono il suolo patrio ";
il 12°) recita " la bandiera italiana è il tricolore a bande verticali di ugual misura verde, bianco e rosso ".

Nessun commento:

Posta un commento