lunedì 8 giugno 2015

Mary Pace, ex agente segreto, scrive al ministro Pinotti: "sono io l'unica donna in grado di affrontare un eventuale stato di guerra del nostro paese"



Una lettera aperta al Ministro della Difesa Roberta Pinotti; a scriverla è stata Mary Pace, ex agente segreto e ora scrittrice di successo, che ci ha chiesto di condividerne il testo con i nostri lettori. Ecco la lettera, ringraziamo la signora Pace per avercela inviata:

LETTERA APERTA ALLA SIGNORA ROBERTA PINOTTI

GENTILE SIGNORA ROBERTA PINOTTI,

IN DATA 22 FEBBRAIO 2014, LEI HA ASSUNTO LA CARICA DI MINISTRO DELLA DIFESA DELLA REPUBBLICA ITALIANA.
CAPISCO PERFETTAMENTE CHE TALE INCARICO SIA PER LEI ALQUANTO ONEROSO.




NON CREDO, INFATTI, LEI DISPONGA DI UNA ESAURIENTE COGNIZIONE DELL'ODIERNO SCENARIO INTERNAZIONALE, ALLA LUCE SOPRATTUTTO DELLE ALLARMANTI CRISI APERTE IN VARI TEATRI DEL GLOBO, CONSIDERATO L'INTRICATO SCACCHIERE DELLE ALLEANZE TRA I DIVERSI PAESI.

GENTILE SIGNORA, LE RICORDO CHE IL SUDDETTO COMPITO, OSSIA LA PIENA PADRONANZA DEGLI STRUMENTI DI ANALISI STRATEGICA E GEOPOLITICA, RIENTRA TRA QUELLI PRIMARI, AFFIDATI AL SUO TANTO DELICATO QUANTO DETERMINANTE RUOLO.

PROPRIO PER TALI MOTIVI, LA INFORMO CHE LA NOSTRA PATRIA E' PROSSIMA AD UN FUNESTO COLLASSO. L'ITALIA DOVRA' NECESSARIAMENTE DIFENDERSI MEDIANTE L'IMPIEGO MASSICCIO DELLE PROPRIE FORZE ARMATE. GLI ATTACCHI POTRANNO PROVENIRE DA UN NEMICO, COME DA UN ALTRO. SI POTRANNO APRIRE UNO O PIU' FRONTI DI BATTAGLIA.

TUTTAVIA, IL VERO ED INSUPERABILE PROBLEMA DI FONDO CONCERNE PROPRIO LA SUA PERSONA.

GENTILE SIGNORA, COME PENSA SI POSSA DIFENDERE IN ARMI UNA NAZIONE, ED OVVIAMENTE TUTTO IL SUO POPOLO, DATO CHE LEI FINO A IERI SI OCCUPAVA DI SVOLGERE, QUALE REALE MANSIONE LAVORATIVA CHE EFFETTIVAMENTE LE COMPETE, LA DECLINAZIONE DI "ROSA - ROSAE - ROSAE - ROSAM - ROSA - ROSA"?
VORREI RICORDARLE CHE LEI E' LAUREATA IN LETTERE ED HA PRATICATO LA PROFESSIONE DI INSEGNANTE NEGLI ISTITUTI SUPERIORI.

COME PRETENDE DI IMPROVVISARSI MINISTRO DELLA DIFESA?
ESISTE UNA MASSIMA DI ANTICA SAGGEZZA: "SUUM CUIQUE TRIBUERE", OSSIA "DARE A CIASCUNO IL SUO". OVVIAMENTE, E NON E' NECESSARIO CHE MI DILUNGHI, IL SUO MESTIERE CONSISTE APPUNTO NELL'INSEGNAMENTO DI MATERIE UMANISTICO-LETTERARIE PRESSO GLI ISTITUTI SUPERIORI.
LEI SA CHE UNA SINGOLA INFORMAZIONE DI INTELLIGENCE PUO' ESSERE TALMENTE DECISIVA DA DETERMINARE LE SORTI DI UNA GUERRA, PORTANDO INDEFETTIBILMENTE ALLA TOTALE SCONFITTA, COSI' COME ALLA VITTORIA ASSOLUTA?
E LEI, GENTILE SIGNORA, CON CHI SI CONSIGLIA? FORSE SI CONSULTA CON I SUOI GENERALI, I QUALI SONO ABITUATI AD ARGOMENTAZIONI OBSOLETE?
QUANDO UN PAESE SI TROVA A DOVER AFFRONTARE UN PERIODO DI GUERRA, E' NECESSARIO, IN MODO INCONTROVERTIBILE, CHE LE DECISIONI ULTIME, RELATIVE A DISLOCAZIONE, MOBILITAZIONE E COMBATTIMENTO DELLE PROPRIE FORZE ARMATE, SIANO ASSUNTE DA UNA PERSONA CHE CONOSCA A FONDO LA STRATEGIA MILITARE, LA QUALE, PERTANTO, POSSA ANTICIPARE LE MOSSE DEL NEMICO.
NEL SUO FAMOSO TRATTATO "VOM KRIEGE" (DELLA GUERRA), IL GENERALE CARL VON CLAUSEWITZ EBBE AD AFFERMARE CHE "LA GUERRA NON E' SOLTANTO UN ATTO POLITICO, MA UN VERO ISTRUMENTO POLITICO, UNA PROSECUZIONE DELL'ATTIVITA' POLITICA, UNA SUA CONTINUAZIONE CON ALTRI MEZZI."
EBBENE, GENTILE SIGNORA, DATO CHE LEI HA AVUTO LA FORTUNA DI RICOPRIRE IL PRESENTE INCARICO ESCLUSIVAMENTE PER QUESTIONI POLITICHE, NON CERTAMENTE A CAUSA DI SUE INESISTENTI COMPETENZE IN MATERIA MILITARE, LE PONGO UN FONDAMENTALE QUESITO. IN CASO DI GUERRA, LEI SAPREBBE DA SOLA, SENZA L'AUSILIO DEI SUOI GENERALI, CONDURRE LE FORZE ARMATE DEL NOSTRO PAESE IN BATTAGLIA CONTRO IL NEMICO? SAREBBE IN GRADO DI ASSUMERSI LA RESPONSABILITA' DELLA VITA DI OGNI NOSTRO SINGOLO SOLDATO?
VEDE, GENTILE SIGNORA, LEI DEVE ANCHE IPOTIZZARE DI POTERSI TROVARE IN UNA BEN PRECISA SITUAZIONE. IN GUERRA, PURTROPPO, PUO' ACCADERE DI TUTTO. L'AMARO PASSATO CE LO INSEGNA. HISTORIA MAGISTRA VITAE. INFATTI, LEI POTREBBE DISPORRE DI VALIDI ELEMENTI CHE LE PERMETTANO DI DUBITARE DELLA LEALTA' E DELLA FEDELTA' DEI GENERALI SUOI COLLABORATORI. PRECISAMENTE, QUESTI POTREBBERO SIA PERSEGUIRE INTERESSI PARTICOLARISTICI, DIVERGENTI DA QUELLI DI DIFESA DELLA PATRIA, SIA ESSERE CONNIVENTI COL NEMICO, OVVERO, PEGGIO ANCORA, AVERE CON QUEST'ULTIMO ORDITO UN COMPLOTTO.
IN UN TALE POSSIBILE SCENARIO, GENTILE SIGNORA, LEI SAPREBBE FARE A MENO DEI SUOI GENERALI E, SULLA BASE DELLE SOLE ESCLUSIVE SUE COMPETENZE, CONDURRE LE FORZE ARMATE IN GUERRA?
IO CREDO FERMAMENTE CHE LA RISPOSTA SIA NEGATIVA.
DIVERSAMENTE DA LEI, IO HO DEDICATO L'INTERA MIA VITA A TUTTO CIO' CHE CONCERNE IL MONDO MILITARE. INFATTI, ININTERROTTAMENTE PER OLTRE 45 ANNI, HO SVOLTO LA PROFESSIONE DI AGENTE OPERATIVO NELL'INTELLIGENCE ED HO PORTATO A TERMINE NUMEROSE MISSIONI, ANCHE A LIVELLO INTERNAZIONALE, CONSIDERATE "AD ALTO RISCHIO".
LEI CONOSCE LE ARMI NUCLEARI? SI INTENDE DELLE ARMI DELLO SCUDO SPAZIALE? RICONOSCE LE PRINCIPALI ARMI LUNGHE E CORTE IN DOTAZIONE AI VARI ESERCITI, NONCHE' IN USO PRESSO I PIU' NOTI GUERRIGLIERI DEL MEDIO ORIENTE? SI INTENDE DI GUERRA RIVOLUZIONARIA, ASIMMETRICA, NON CONVENZIONALE, DELLE TECNICHE DI INFILTRAZIONE, PROPAGANDA, SABOTAGGIO, ESTRAZIONE, GUERRIGLIA E CONTROGUERRIGLIA? GIUSTO PER CITARE QUALCHE ESEMPIO. MA SI POTREBBE CONTINUARE. PERCHE' TALI ARGOMENTI RAPPRESENTANO ALCUNE DELLE MATERIE DI CUI MI OCCUPO DA DECENNI E DI CUI SONO ESPERTA.
OVVIAMENTE NON POSSO ESIMERMI DALL'AFFRONTARE IL TRAGICO CASO DEI NOSTRI DUE MARO' IN FORZA AL SAN MARCO, LATORRE E GIRONE.
CERTO, FU IGNAZIO LA RUSSA, QUANDO ANCH'EGLI RICOPRI' L'INCARICO DI MINISTRO DELLA DIFESA, IL PROMOTORE DEL DECRETO LEGGE N. 107, DEL 12 LUGLIO 2011, "MISURE URGENTI ANTIPIRATERIA", CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 130, DEL 2 AGOSTO 2011. PER CHI ANCORA NON LO SAPESSE, GRAZIE A TALE NORMATIVA, IL MINISTERO DELLA DIFESA, NELL'AMBITO DELLE ATTIVITA' INTERNAZIONALI DI CONTRASTO ALLA PIRATERIA AVREBBE POTUTO STIPULARE, CON GLI ARMATORI PRIVATI ITALIANI, CONVENZIONI PER LA PROTEZIONE DELLE NAVI BATTENTI BANDIERA ITALIANA, MEDIANTE L'IMBARCO DI "NUCLEI MILITARI DI PROTEZIONE" DELLA MARINA MILITARE.
QUALE BACINO DI SELEZIONE, FU IMPIEGATO IL PERSONALE DEL 2° REGGIMENTO DELLA BRIGATA MARINA SAN MARCO.
COMUNQUE NON CONDIVIDO AFFATTO LA PREDETTA NORMATIVA, POICHE' LE NOSTRE FORZE ARMATE DEVONO ESSERE PREPOSTE ESCLUSIVAMENTE ALLA SALVAGUARDIA DELLA PATRIA E DEL POPOLO ITALIANO. SAREBBE AUSPICABILE, INVECE, UN IMPIEGO DI PERSONALE PRIVATO, DATO CHE GLI INTERESSI DA PROTEGGERE SONO APPUNTO DI SOGGETTI PRIVATI.
QUINDI LA RUSSA E' RESPONSABILE DI UNA NORMATIVA, LA QUALE HA GENERATO QUELLE PREMESSE CHE HANNO POI PORTATO ALL'ILLECITO ARRESTO, DA PARTE DELLA POLIZIA INDIANA, DEI NOSTRI DUE FUCILIERI DI MARINA.
A PARTE LA DOVEROSA PREMESSA, GENTILE SIGNORA PINOTTI, COME SI E' ATTIVATA PER RISOLVERE TALE DRAMMATICA SITUAZIONE? QUALI RISULTATI HA CONSEGUITO?
SO CHE LEI SI E' RECATA IN INDIA DI NOTTE, A VISITARE I NOSTRI DUE MARO'.
MA GLI EFFETTI POSITIVI NON SI RISCONTRANO AFFATTO. LEI HA LA FORTUNA DI VEDERE TUTTE LE SERE LE SUE DUE FIGLIE. AI FIGLI DI LATORRE E GIRONE, INVECE, CHI CI PENSA? SE SI ESCLUDE IL TRISTE E SERIO PROBLEMA DI SALUTE CHE HA COLPITO IL MARO' LATORRE, E NOI TUTTI CI AUGURIAMO DI CUORE CHE SI RISTABILISCA AL MEGLIO, DA QUANTO TEMPO I FIGLI DEI DUE FUCILIERI NON ABBRACCIANO PIU' I LORO PADRI?
QUESTA VERGOGNOSA VICENDA COSTITUISCE L'ESEMPIO PIU' CRISTALLINO DI COME LE DISONOREVOLI ISTITUZIONI ITALIANE POSSANO, CON VILTA', TRADIRE ED ABBANDONARE I PROPRI SOLDATI.
GENTILE SIGNORA, A QUESTO PUNTO DEBBO DEDURRE CHE LEI IGNORI LA PRESENZA, TRA LE FORZE ARMATE ITALIANE, DI UOMINI ECCEZIONALI, ADDESTRATI E PREPARATI IN MODO SUPERLATIVO, I QUALI SONO INVIDIATI DA TUTTO IL MONDO. MI RIFERISCO AI MILITARI DEL IX REGGIMENTO D'ASSALTO PARACADUTISTI "COL MOSCHIN" DELLA BRIGATA FOLGORE.
IN DEFINITIVA, CAPISCO CHE LA RETRIBUZIONE CHE LEI, GENTILE SIGNORA, PERCEPISCE POSSA FARLE COMODO. SE E' QUESTO IL MOTIVO CHE LA TRATTIENE ALLA CARICA DI MINISTRO, SE LA TENGA TRANQUILLAMENTE. IO NON NE HO BISOGNO. POSSO FARNE A MENO, POICHE' LA MIA VITA E' GIA' MOLTO MAGRA.
TUTTAVIA, MI CEDA IL SUO POSTO!
QUELLO LO VOGLIO! LO ESIGO! MI SPETTA DI DIRITTO!
SONO L'UNICA DONNA IN GRADO DI AFFRONTARE AUTONOMAMENTE L'ODIERNO SCENARIO GEOPOLITICO ED, OVVIAMENTE, LO STATO DI GUERRA DEL NOSTRO PAESE.
CORDIALI SALUTI.
MARY PACE
P.S.
INVITO TUTTI I COMMILITONI, GLI AMICI, I SIMPATIZZANTI, ANCHE COLORO CHE NON CONOSCO MA CHE VOGLIANO SOSTENERE LA MIA CAUSA E CHE ABBIANO A CUORE LE SORTI DELLA NOSTRA AMATA PATRIA, DI CONDIVIDERE IL PIU' POSSIBILE LA PRESENTE LETTERA APERTA. GRAZIE.

Fonte : Anagna. com

marilinalincegrassi



Nessun commento:

Posta un commento