domenica 27 maggio 2018

Governo Conte, la satira e le frecciate della stampa estera

WOCHE

L'inserto settimanale della Faz titola «Mamma Mia!» e raffigura l'Italia come un Ape car che precipita. Mentre per L'Economist il presidente incaricato è un Arlecchino «servo di due padroni»: Salvini e Di Maio. La rassegna


Continua a non essere morbida la stampa internazionale nei confronti del nascituro governo M5s-Lega. Dopo i «moderni barbari» del Financial Times, arriva la copertina dell'inserto settimanale della Frankfurter Allgemeine Zeitung. Il disegno parla da solo: un Ape car con la bandiera italiana e i simboli dei due partiti sulla portiera precipita da un precipizio. Mentre l'autista si esibisce nel gesto dell'ombrello. Il titolo? «Mamma mia!». «Perché l'Italia è la grande bambina problematica dell'Europa».

La copertina dell'inserto settimanale della Frankfurter Allgemeine Zeitung.

Per l'Economist Conte è «servo di due padroni»

La vignetta dell'Economist.

Ma la Faz non è la sola a esprimere preoccupazione per il futuro del nostro Paese. In una vignetta pubblicata dal britannico Economist (che in passato dedicò molte delle sue copertine a Silvio Berlusconi dandolo anche per finito politicamente) il premier incaricato Giuseppe Conte ha le sembianze di Arlecchino servo di due padroni: Di Maio e Salvini. «Un bizzarro nuovo governo prende forma in Italia», titola il settimanale. «Il primo esecutivo completamente populista dell'Europa occidentale spaventa i mercati». Anche l'incipit non perdona: «In un altro Paese, Giuseppe Conte sarebbe politicamente morto. Invece, il 23 maggio, gli è stato chiesto di formare il prossimo governo italiano».

IL PRECEDENTE DI GRILLO & B. L'Economist, che aveva definito nel 2016 i grillini impreparati a governare, nel 2013 dedicò una copertina a Beppe Grillo in coppia con Berlusconi dal titolo «Entrino i clown. Come le disastrose elezioni in Italia minacciano il futuro dell'euro».

Grillo e Berlusconi sulla copertina dell'Economist.

Per la Suddeutsche Zeitung, Salvini e Di Maio sono i dottor Peste e Colera

La vignetta della Süddeutsche Zeitung di Pepsch Gottscheber.

Durissima pure la vignetta della Süddeutsche Zeitung che raffigura l'Italia come un malato terminale nelle mani del dottor Peste-Di Maio e il dottor Colera-Salvini.

Plantu su Le Monde e il "piccolo" Conte

Sul blog che tiene su Le Monde, il disegnatore Plantu raffigura Conte come un bambino su un seggiolone che grida brandendo cucchiaino e biberon: «Bleah Europa!». Tutti intorno i suoi "colleghi"-commensali Ue disperati. Tanto che qualcuno arriva a sussurrare alla Grecia: «Infine, ci piaci».
fonte http://www.lettera43.it/it/articoli/politica/2018/05/25/governo-conte-critiche-satira-stampa-estera-economist-faz-le-monde/220475/

Nessun commento:

Posta un commento