mercoledì 16 aprile 2014

Arrivano oltre 8mila austriaci in Puglia, da Pasqua a maggio ma non sul Gargano



Quest’anno la Puglia è la meta più gettonata in assoluto al mondo,stando a trip advisor e National geographic,ovunque si vada in Puglia si respira un aria particolare,esiste comunque un luogo che non ha niente di simile in Europa che è la provincia di Foggia .Tra tavoliere,gargano e sub appennino dauno la provincia di Foggia è la patria della biodiversità in Europa,non esiste niente di simile ovunque si vada,la città di Foggia poi,si trova in un punto strategico favorevole a tutto,tutto vicino, tutto a portata  mano .Mare,boschi,foreste,campagne,pochi km e si entra in un'altra dimensione a volte viene fuori  una specie di Sindrome di Stendhal mediterranea,dove i paesaggi e l’energia della terra dauna lascia i segni nel viandante.
Ma la politica non guarda alla storia,alla cultura,alle esigenze dei territori,la politica è furberia organizzata,togliere e dirottare risorse,immaginate che si danno dei fondi ambientale e questi sono distribuiti a questa maniera,su 28 milioni il 2% nella provincia di Foggia e il 98% nelle altre province.
Arrivano 8000 austriaci, nessuno sul gargano,del subappenino non parliamo abbandono totale,strade tutte franate ,mentre l’intera altra Puglia accoglierà i pensionati austriaci che vengono a godersi il dolce clima pugliese in bassa stagione
All’incontro in Aeroporto dove è stato presentato il programma erano presenti oltre al Governatore Vendola e all'assessore al Turismo Godelli, l’ambasciatrice di Austria a Roma Gerda Vogl, l'amministratore unico di Adp, Acierno e i sindaci o loro rappresentanti di Taranto, Brindisi, Lecce, Bari, Alberobello, Castellaneta, Fasano, Ginosa, Martina Franca e Matera.
Mancava Foggia e la sua provincia,con il suo Aeroporto dismesso da qualche furbetto,e da continue prese in giro forse una secessione morale di un antica terra di Puglia come la Daunia rispetto a delle furbate razzistiche di chi pensa solo a prendere e che non è in grado di amministrare nemmeno un pollaio.
Il Presidente della regione Puglia Nichi Vendola insieme ad Aeroporti di Puglia hanno superato tutti i limiti della decenza nell’archetitettare blocchi rallentamenti e cotillons,nonostante dichiarazioni di altra natura,questo fare poi i cazzi propri evitando qualsiasi tipo di critica è quello che ha a che fare con il Vendolismo,un razzismo snob,di origini Bertinottiane in cui l’impostura la fa da padrone,si dichiara il falso,si indicizza il falso e…si blocca tutto.
Stando alle dichiarazioni di Vendola a una inaugurazione di Alidaunia di voli con elicottero era tutto risolto,risolto un cavolo di niente Vendola caro,ma chi credete di prendere per il culo,questo tipo di approccio politico violento e razzista come il suo deve sparire,i migranti foggiani si sono rotti le palle.


 Alfredo d'Ecclesia

Nessun commento:

Posta un commento