venerdì 8 aprile 2016

GANGI, UN SUGGESTIVO BORGO SICILIANO A FORMA DI TARTARUGA

Gangi è un pittoresco paesino siciliano che con un po’ di fantasia potrebbe sembrare un guscio di tartaruga. Il perché è presto detto, il borgo che si trova a 80 chilometri da Palermo, domina una piccola collina e la sua forma assomiglia da lontano a quella di una testuggine. Fino a poco tempo fa, pur essendo un bellissimo centro, Gangi era poco conosciuta ma proprio l’estate scorsa, grazie all’iniziativa promossa dall’amministrazione comunale “Case gratis o quasi”, il piccolo paesino è addirittura balzato sulle riviste americane. Considerato tra i borghi più belli d’Italia, a causa dell’emigrazione, Gangi ha subìto un forte spopolamento, passando dai 16mila abitanti nella metà del ‘900 a circa 7mila attuali. Da qui, nel 2014 l’idea del sindaco Giuseppe Ferrarello, di vendere le case ormai vuote a un euro con l’unica clausola di restaurarle, rispettando ovviamente la struttura madre e di riportarle agli antichi splendori entro tre anni. Costi della ristrutturazione, passaggio di proprietà, tasse e qualsiasi altra bega burocratica erano e continuano a essere a carico dei compratori, quindi il consiglio rimane sempre quello di informarsi bene. Ad oggi molte delle case sono state acquistate e la speranza rimane quella di rivitalizzare Gangi e creare un flusso turistico. Ma non solo, un pittoresco borgo antico non può e non deve morire, le viuzze, le case e l’aria che si respira sembrano senza tempo. E queste immagini lo dimostrano.
Fonte Dominella Trunfio
Marilina Lince Grassi ( un caro saluto personale a mamma Rosa )









Nessun commento:

Posta un commento