giovedì 27 novembre 2014

IL CUORE PULSANTE DELLA TERRA


Dopo cinque anni di osservazioni satellitari la Nasa ha tracciato una mappa  della fluorescenza che le  piante emettono con la fotosintesi,il processo con il quale esse trasformano la luce del sole in energia per potersi alimentare e crescere. Le piante dunque respirano, ma noi non ce ne possiamo accorgere e così dimentichiamo questo fondamentale compito che questo processo ha sulla salute di tutto il pianeta. Ma esiste un segno della loro attività , che consiste nella fluorescenza prodotta dall' emissione di una piccolissima parte della luce solare che viene assorbita. E’  però solo un bagliore fievolissimo che l'occhio umano non riesce a percepire. Per questo   la NASA dopo cinque anni di osservazioni attraverso il satellite,  alla fine ha tracciato la mappa del "respiro del mondo". Quando la fluorescenza è maggiore, significa che è altissima l’attività della fotosintesi, il che significa che le piante sono sane, mentre i cambiamenti di luminosità che emettono, danno la misura di una fluorescenza affievolita, che può indicare che le piante sono in difficoltà o  sottoposte a stress. La mappatura globale dei cambiamenti nella fluorescenza, permettono di osservare la variazione della lunghezza della stagione di crescita, uno dei parametri che probabilmente vedremo  variato a causa dei mutamenti climatici. E’ stato possibile stilare queste mappe grazie ad uno strumento che identifica il segnale di fluorescenza molto debole che viene raccolto dal GLOBAL OZONE MONITORING INSTRUMENT 2, applicato suun satellite meteorologico europeo, il METOP-A. Però questa misurazione è resa complessa dal fatto che il
 segnale fluorescente, è mescolato con la luce solare riflessa dalla superficie del nostro pianeta e dalle nuvole. Ma dato che questi segnali hanno un diverso spettro che rappresenta una specie di impronta identificativa, gli scieziati hanno potuto differenziare la fluorescenza da tutti gli altri segnali ed così estrarne i dati ad essa relativi. Più il campionamento è frequente e preciso, più è prezioso perché permette l’ingrandimento delle regioni a maggiore fluorescenza . Questo permette di individuare le aree più produttive del pianeta Terra.

marilinalincegrassi


https://www.youtube.com/watch?v=1XilneV3cJI




Nessun commento:

Posta un commento