venerdì 23 maggio 2014

I due Marò, il governo sempre più piegato al volere dei poteri forti



23 Maggio 2014

E' la dedizione l' arma più forte di un volontario
( dal film Pearl Harbour )

Un altro giorno è passato placido è tranquillo, tutto tace sul fronte orientale, ma ci sono sempre i novelli Don Chisciotte( e i Mulini a Vento ) , i novelli Prometeo all' eterno supplizio ( legati a una roccia col fegato mangiato al mattino e che ricresce la sera ), i novelli Ercole contro l' Idra, ( ne tagli una testa e subito rispunta un altra )

Saremo sempre impegnati a supportare le ragioni dell' innocenza, nonchè l' immunità funzionale dei nostri Fucilieri di Marina da oltre 820 giorni sequestrati o per meglio dire svenduti per qualche motivo sicuramente commerciale o per meglio dire di business.

Ancora oggi stiamo a chiederci perchè il Presidente Napolitano ha acconsentito alla scellerata decisione di Monti e Passera di rispedirli in india, al pari di quello che poi non hanno fatto i governi Letta e l' attuale Renzi, in questa vicenda ci hanno guadagnato tutti, a iniziare da chi quella maledetta, dannata notte era a Santa Rosa, a chi custodisce tracciati Radar e Fotografie, a chi pur di compiacere i poteri forti ha messo il macchiavelico De Mistura a perdere tempo per oltre due anni, e per finire a chi ha messo un paio di figurine a sostituirne altre da cui continuiamo a sentire le solite balle, ovvero per il classico dalla padella nella brace siamo passati dal duo Bonino-Mauro ( Esteri-Difesa ) al nuovo Mogherini- Pinotti, per intenderci siam passati da chi non voleva dire i Nomi dei Fucilieri ( Bonino, o forse nemmeno li sapeva ) e da chi si faceva ( Mauro,  anticipando la moda ) i selfie in continuazione, alla Mogherini che continua a parlare di internazionalizzare la vicenda ( senza mai farlo ) e alla Pinotti che li mette come il prezzemolo in tutti i discorsi in occasione delle sue visite di rappresentanza...

Come se non bastasse poi ci si mise anche il primo reggente della Difesa ( Amm. Di Paola ) con la sua squallida interpretazione da attore di quarta serie con le sue lacrimuccie...

Ci preme ricordare anche due dichiarazioni che fece lo stesso Massimiliano Latorre nel corso della visita a Delhi della delegazione del parlamento, ovvero la prima sibillina " siamo innocenti, siamo qui per altri motivi " e la seconda , la famosa esortazione ai giornalisti al seguito " dite la verità ".

Noi oggi più di ieri, e domani più di oggi saremo impegnati a cercare la verità e a continuare a dare scossoni a chi dei poteri forti impedisce che questi due Soldati siano riportati qui e ci fosse una commissione d' inchiesta seria e lineare ad indagare sia sull' accaduto e sia sulle responsabilità di chi ha permesso tutto questo, fossero anche le più alte cariche dello stato.

Come sempre mancano le grandi firme, mancano media che provvedano ad informare i cittadini su come siano andate veramente le cose ed inoltre abbiamo una serie di disinformatori di professione che con le loro spiattellate e le loro richieste prima con relazioni alla Bonino e poi con lettere indirizzate al buon Renzi e a tutti i componenti dei vari ministeri dando addirittura ragione all' india su un principio basilare che è l' immunità funzionale dei Soldati in missione riconosciuta da tutti i membri NATO e ONU di cui gli indiani fanno parte con i loro contingenti, ricordiamo il caso dei caschi blu stupratori in africa durante una missione ONU e processati in india, luogo naturale come sede del processo, e poi gli stessi indiani si arrogano la presunzione di voler scrivere le regole come gli serve con il classico " due pesi due misure " da sistema mafioso....


Non è bastato che Toni Capuozzo in "Mezzi Toni" con Stefano Tronconi, si sforzasse di render pubbliche le perizie di Luigi Di Stefano ed inoltre  tutte le contraddizioni emerse sia sugli orari rivelati a caldo dei testimoni indiani, sia sullo stratagemma per invogliare la Lexie a rientrare a Kochi con il falso invito a riconoscere " pirati catturati ",( e guarda caso l' armatore della lexie aveva altre tre navi alla fonda in porti indiani..) sia  sul fatto di perizie falsificate , di proiettili recuperati durante perizie balistiche all' indiana ( senza la presenza dei periti della difesa ) che addirittura risultano esplosi da armi in dpotazione ad altri componenti del nucleo di protezione militare ( Andronico e Voglino ), insomma siamo di fronte alla classica situazione di un guazzabuglio di errori e non-reazioni che lasciano pensare che qualcuno dei nostri stia giocando nella squadra sbagliata, pronto a vendersi la partita con il più classico degli autogol...



Anche oggi sottoponiamo al nostro pubblico alcuni estratti di video disèponibili ed accessibili a tutti che il lettore potrà giudicare con il suo personale punto di vista e siamo certi convenire con noi che i Fucilieri son stati TRADITI !!!

la Vera Italia non lascia nessuno indietro !

Mai !!!























Nessun commento:

Posta un commento