venerdì 23 maggio 2014

Per i due Marò, 14 Giugno, Tutti Insieme Nessuno Indietro



Articolo pubblicato dal quotidiano LIBERO.
Altre adesioni per il 14 giugno
Roma aspetta l'invasione di chi non dimentica i nostri due eroi
::: CHIARA GIANNINI
¦¦¦ «Ringrazio chi tanto si sta spendendo per aiutarci in qualcosa in cui crediamo davvero,lavorando senza sosta per un giorno che si preannuncia straordinario, un segno tangibile
del grandissimo desiderio che gli italiani tutti hanno di vedere finalmente a casa Massimiliano e Salvatore, con il pieno riconoscimento della loro innocenza»: sono queste le parole che Paola Moschetti, compagna del marò Massimiliano Latorre
ha postato sul gruppo Facebook «Tutti insieme, nessuno indietro», creato da lei e dalle amiche Rita Riggio e Tiziana Piliego per fornire aggiornamenti costanti sulla manifestazione
che il prossimo 14 giugno si terrà a Roma per tenere alta l'attenzione sul caso marò. «Tantissima gente spiega Paola sta dando la propria adesione all'evento, che ricordiamo
partirà da piazza Bocca della verità alle 17, con ritrovo alle 16.45. Oltre ai quotidiani Libero, Il Tempo e il Giornale, moltissimi altri web magazine hanno dato il proprio sostegno». Tra
questi anche Sostenitori delle forze dell'ordine (sostenitori.info) che su Facebook conta oltre 500mila contatti. «Ma anche moltissime associazioni prosegue Paola ci hanno detto
che parteciperanno. I paracadutisti dell'Anpd'I (Associazione nazionale
paracadutisti d'Italia), i ranger alpini (paracadutisti), che probabilmente si porteranno dietro il paracadute che riporta
la scritta "Marò liberi" usato durante il raduno nazionale di Pordenone, ma anche le crocerossine, l'associazione nazionale Leone di San Marco, L'Anmi (associazione nazionale
marinai d'Italia), l'Anvam (associazione nazionale vigilanza aeronautica militare) e tante altre associazioni combattentistiche e d'arma. Inoltre ha manifestato la volontà di essere con noi anche Luca Barisonzi, l'alpino
ferito in Afghanistan che da sempre ci sostiene e anche oltre 100 bikers, appassionati di Harley Davidson». Ma anche a distanza non mancherà
il sostegno, visto che i sottufficiali delle riserve d'Europa (Cisor), in concomitanza con l'evento, organizzeranno dei flash mob nelle sedi di ogni
Stato europeo. «E da Londra annuncia Moschetti mi ha scritto una professoressa di italiano della scuola consolare. Durante la manifestazione farà cantare l'inno d'Italia ai suoi allievi e parlerà dei marò. Ci ha detto che
nella capitale britannica il caso di Max e Salvo è molto sentito. Arriveranno poi marciando coloro che hanno partecipato alla marcia di 290 chilometri "In cammino per i marò" e
poi anche qualche trattore, ma ci stanno dimostrando il loro affetto anche tantissimi semplici cittadini che verranno da lontano pur di essere presenti. Diversi pullman partiranno
per l'occasione». Il corteo procederà per le vie di Roma per fermarsi in piazza dei Santi Apostoli, dove ci sarà un momento di dialogo. Qualcuno si è chiesto se non fosse il caso, durante la manifestazione, di passare davanti all'ambasciata indiana, in segno di protesta. «Ma le proteste non servono chiarisce la compagna di Latorre -, semmai la voce pacifica dell'Italia intera. E poi vogliamo
evitare possibili obiettivi sensibili, proprio perché il nostro deve essere un corteo apolitico, apartitico, senza colore, ma volto all'unico scopo di non far abbassare l'attenzione sul caso».
Per chi volesse aderire alla manifestazione
o ricevere la locandina da stampare, è stata messa a disposizione dagli organizzatori una mail:
14giugnoinsieme@libero.it

1 commento:

  1. Non posso essere presente fisicamente lì con voi ma vi sono vicino sempre col cuore e con la mente.
    Sc /DOA /BSM 3 °/ 56 Marcello Filaretti

    RispondiElimina