martedì 13 maggio 2014

Il caso Marò, in Italia esiste una informazione libera ?



13 Maggio 2014, giorni di sequestro : 814

Ripetete una bugia cento, mille, un milione di volte e diventerà una realtà

La propaganda è un arte, non importa se questa racconti la verità

( Joseph Goebbels )


Anche oggi siamo qui a porci domande, 814 giorni di bugie raccontate dagli indiani senza alcuna ricerca di verità da parte della stampa Italiana, fatti salvo pochissimi Giornalisti degni di stima ( Capuozzo, Biloslavo, Maglie ) la stragrande maggioranza degli organi di informazione si sono limitati a fare "copia e incolla" di agenzie e notizie di seconda mano o addirittura di vere e proprie bugie provenienti dal paese delle caste, non parliamo poi della stampa legata a determinate ideologie o a gruppi di potere, meglio stendere un velo pietoso, tocca a pochi irriducibili cercare la Verità col lanternino, noi novelli Diogene non abbiamo certo paura di rimestare la melma, a differenza di chi dovrebbe adempiere a questo compito per pura integrità morale....

Ma ecco i fatti, a distanza di 27 mesi dal sequestro dei Fucilieri Latorre e Girone i media ci sembrano imbavagliati, timorosi di fare giornalismo d' inchiesta su questa triste storia, sembra una parola tabù, sembra un caso sotto stretta censura, tutto sembra tranne che informazione, e nel frattempo tutto tace...

Nessuno ha avuto gli attributi al di fuori dei nomi citati di fare una vera inchiesta giornalistica, nonostante ci sia un lavoro di ricerca condotto dal perito Luigi Di Stefano,  ( perito di parte civile nel caso Ustica ), disponibile comodamente in rete, addirittura accessibile a tutti sul social media più usato al mondo FB, ricordiamo a questi professionisti l' indirizzo web, non vorremmo che sia sfuggito agli "arditi " giornalisti :
 https://www.facebook.com/profile.php?id=469375633144312&ref=ts&fref=ts  

In questa pagina sono presenti dati a iosa, perizie, filmati foto e quant' altro può servire per raccogliere materiale a discolpa dell' infame accusa ( ancora senza prove certe in mano all' accusa ) rivolta a Latorre e Girone, eppure dubbi ce ne sono in grande quantità, a iniziare dalle ritrattazioni di "Pinocchio" Freddie Bosco, il propietario del peschereccio Saint Anthony che a caldo parlava di orari diversi da quelli riportati nel rapporto dell' incidente occorso alla Enrica Lexie, per non parlare di perizie fatte " in casa " dai geni della polizia investigativa del kerala che assegnava ad armi in dotazione ad altri i presunti colpi comparati a quelli che avrebbero ucciso i pescatori indiani (senza alcuna perizia in presenza di esperti Italiani), per non parlare della disinformazione creata modificando l' orario della prima notizia del Times of India sul caso che però mostrava discrepanze con gli orari dei commenti dei lettori indiani solitamente prontissimi a commentare ogni articolo del quotidiano sulla versione on-line, possibile mai che nessuno abbia il coraggio di fare un inchiesta vera ? 

https://www.facebook.com/notes/enrica-lexie-analisi-tecnica/le-ragioni-dellinnocenza-the-reasons-of-the-innocence/498225370259338

http://www.seeninside.net/piracy



Un ulteriore esempio è stato dato in occasione del raduno degli Alpini tenutosi a Pordenone, in tutti i filmati e le foto diffuse ci si è guardati bene dal far notare che le Penne Nere nella loro totalità esprimevano solidarietà ai nostri Fucilieri indossando il Fiocco Giallo ormai simbolo imperituro dei sostenitori delle ragioni dell' innocenza, cosa c'è sotto ?


Qualcuno ha fatto arrivare messaggi in tutte le redazioni chiedendo di insabbiare il più possibile questa vergogna di due paesi ?
Si voleva sfruttare questo caso per favorire qualcosa di sporco tra i nostri e i loro ?
C' entra Finmeccanica con l' inchiesta di Busto Arsizio sulle presunte tangenti pagate ?
C' entra la gara di appalto per la fornitura dei fucili d' assalto all' esercito indiano ?
C' entra la commessa per l' ammodernamento delle unità navali indiane acquistate ai saldi dai Russi ?

Noi non abbiamo paura di fare domande scomode, a noi piace la gente come Peppino Impastato, come Falcone e Borsellino, noi siamo per la ricerca della verità e solidali con i Fucilieri Latorre e Girone, non ambiamo a seggi o poltrone, non ambiamo a stipendi o ricompense, noi vogliamo i nostri Soldati tutelati e non vittime sacrificali sull' altare del business.

A chi dobbiamo rivolgerci per sciogliere questo muro di gomma, chi ha coraggio di porre domande scomode al governo, chi ha gli attributi di cercare la verità ?

Noi non ci abbattiamo e continuiamo nella ricerca dell' uomo, abbiamo un alto senso morale, siamo puliti e limpidi... 
il lanternino è sempre acceso alla ricerca della verità !

La Vera Italia non lascia nessuno indietro !

Max e Salvo Liberi Subito !


Nessun commento:

Posta un commento