lunedì 15 settembre 2014

I nemici dei #Marò : ma chi si vuole coprire lasciandoli in ostaggio ? navi e poltrone ?


15 settembre 2014, giorno di sequestro 939

Da questo blog abbiamo cercato sin dal primo articolo di supportare in tutti i modi i nostri Fucilieri di Marina, oggi tocca fare alcune considerazioni sul perchè ben tre governi li hanno abbandonati al proprio destino, o meglio sulle ragioni che li vogliono li a Delhi piuttosto che in Patria per essere giudicati da un Tribunale Militare come logicamente dovrebbe essere.

Ogni giorno assistiamo a dichiarazioni di solidarietà da parte di quasi tutte le forze politiche, si sono svolte manifestazioni in più date a supporto degli stessi nella capitale e in altre città, si sono firmate petizioni, si sono presentati esposti alla magistratura, addirittura il mondo del calcio li ha ricordati ieri esponendo il fiocco giallo sulle maglie di alcune squadre ma... tutto tace !

Ma non sarà che queste manifestazioni di solidarietà servono a qualcuno per coprire i propri misfatti, come mai ad esempio i media solitamente avvoltoi in casi di cronaca nera,  ( vedasi ad esempio il caso Avetrana, o Yara, o Meredith Amanda e Raffaele ) hanno riempito i teleschermi e le colonne a tamburo battente, addirittura si facevano trasmissioni in cui si interpellavano criminologi, psicologi, diventando il tormentone per milioni di Italiani che venivano aggiornati con ritmo ossessivo sugli sviluppi di indagini, processi e quant' altro, come mai invece per il caso dei Fucilieri vi è timore a parlarne, ci ha provato solo Capuozzo che dopo un paio di puntate di " Terra " su Rete 4, è stato dirottato sul canale  TGCOM 24 che sicuramente non ha audience in termini numerici come le tre reti RAI e le tre reti Mediaset ?

L' informazione si limita a qualche rigo sui televideo, oppure come in occasione del rientro di Massimiliano Latorre per le cure mediche avvenuto sabato scorso, al gossip, a intervistare i vicini o a fornirci particolari su cosa abbia mangiato o dove vada a fare una passeggiata, come mai ripetiamo non parte un inchiesta volta a ripercorrere tutte le fasi di questa vicenda che condotta male dall' inizio si sviluppa sempre peggio ?

Sembra quasi che qualcuno blocchi la libera informazione, che impedisca alla verità di venire a galla e sopratutto che si coprano personaggi ai vertici politici e della Marina Militare, all' infuori di Giulio Terzi che sta iniziando, seppure con oltre un anno di ritardo a citare nomi e cognomi, non sappiamo ancora chi ha dato gli ordini di rientro alla Enrica Lexie e sopratutto perchè non li si è difesi come avrebbe dovuto essere visto che erano imbarcati come Nucleo di Protezione Militare anti-pirateria per conto del nostro governo.

Ci chiediamo quindi cosa e chi si vuole coprire lasciandoli nelle mani indiane ( Latorre infatti dovrebbe rientrare fra 4 mesi in India ) perchè si cerca di tacitare i cittadini che vogliono risposte ?

Vuoi vedere che al Ministero della Difesa, qualche Senatore e altri Politici e Alti Manager temono più il processo Italiano in cui potrebbero esser svelati particolari inquietanti su chi ha dato gli ordini al Team imbarcato, e sopratutto ci chiediamo dove sono finiti gli altri 4 componenti dello stesso team ? sono dislocati in qualche base lontano dalla Patria, tipo Diego Garcia ?

Si poteva e si può ancora fare tanto per riportare a casa definitivamente Girone e Latorre, ma evidentemente si preferisce fargli subire un ingiusto processo in india piuttosto che rischiare dichiarazioni in un processo qui in Italia...

Ci piacerebbe inoltre che venissero fuori i nomi di chi ha dato gli ordini che cita Salvatore Girone nel famoso collegamento in streaming del 2 Giugno scorso, risentiamolo il suo urlo di rabbia per essersi fidato da servitore della patria di qualcuno, magari qualche ammiraglio come quelli descritti nel libro " navi e poltrone "...


Abbiamo solo una certezza 

la Vera Italia li avrebbe riportati a casa !

Nessun commento:

Posta un commento