mercoledì 3 settembre 2014

Ministro Pinotti, perchè non è rimasta a Delhi ?



3 settembre 2014, giorno di sequestro 927

"Dovete sapere che ci sono due storie: quella ufficiale piena di menzogne, che insegnano a scuola, la storia ad usum delphini; e poi c'è la storia segreta, quella che contiene le vere cause degli avvenimenti, una storia ignominiosa".
Honoré de Balzac

Tutto tace a Palazzo Baracchini, dopo il faticoso viaggio con sosta di ben sette ore a Delhi la Signora Ministro Pinotti si è volatilizzata di nuovo, continua a tacere sui Marò nonostante la delicata situazione di Massimiliano Latorre, tace Lei e tacciono i sottosegretari, ma lo sa la Signora Ministro che non è più tempo di indugiare ? 

Signora Ministro Pinotti, ci dica per quale motivo non è rimasta a Delhi vicino ai suoi Uomini ?


Una probabile risposta è contenuta in questo articolo di cui riporto un estratto e il link di riferimento... 


 Ora Massimiliano Latorre ha avuto un'ischemia. E il caso, complici anche le dichiarazioni della figlia ("Italia paese di m...") è tornato al centro dell'attenzione. Tanto che Roberta Pinotti, il ministro della Difesa, ha preso un volo per recarsi in India a verificare le condizioni del nostro marò, prigioniero insieme a Salvatore Girone da oltre due anni. Visita lampo, quella della Pinotti: in India ci è restata soltanto sette ore. E' ripartita subito alla volta di Ghedi, dove ha partecipato ai funerali dei quattro piloti dell'Aeronautica militare caduti con i loro Tornado ad Ascoli Piceno (il tutto lontano da stampa e telecamere). Una passerella, insomma, quella della Pinotti. L'ultima dimostrazione dell'inadeguatezza della politica italiana: dopo tutti gli schiaffi che hanno subito per colpa delle nostre istituzioni, il ministro della difesa gliene rifila un altro, decidendo decide di dedicare al marò vittima di un'ischemia sette ore. Soltanto sette ore.
estratto da : http://alfredodecclesia.blogspot.it/2014/09/maro-roberta-pinotti-torna-dallindia.html?

Nessun commento:

Posta un commento