mercoledì 3 settembre 2014

#Marò, come la montagna partori' il topolino, w i temporeggiatori !


3 settembre 2014, giorno di sequestro 927

Ennesima presa per il culo oggi, con un colpo di genio i nostri ormai fini temporeggiatori sono riusciti a modificare una proposta del deputato della Lega Gianluca Pini che prevedeva un ritiro immediato dalla missione antipirateria UE e NATO nell' oceano indiano, ebbene guarda caso all' unanimità la commissione Difesa ed Esteri della Camera ha invece modificato questa proposta in una semplice proroga del disimpegno al 31 dicembre come da scadenza naturale della missione, domani al voto sicuramente questa riformulazione passerà e leggeremo i soliti toni trionfalistici sull' ennesima ritirata di fronte all' india, invece di fare un atto di forza di fronte al mondo ci siamo appecorati come al solito, a questo punto è chiaro che saremo presi per i fondelli, questi signori rifinanzieranno di nuovo tutto come prima e i Fucilieri saranno lasciati per un altro bel lasso di tempo in mani indiane...

questo il testo della proposta originaria :

MARÒ, EMENDAMENTO PINI (LN): A CASA SUBITO O VIA DA MISSIONI ANTI-PIRATERIA IN OCEANO INDIANO
“Se i Marò non faranno immediatamente ritorno a casa, il Governo deve ritirare l’appoggio alle operazioni anti-pirateria nell’oceano indiano”E’ la proposta che il vicecapogruppo leghista Gianluca Pini ha presentato ieri al Decreto missioni all’esame della Camera e che oggi, verso le 16.30, verrà posta in votazione della commissioni congiunte Esteri e Difesa di MontecitorioNel testo è scritto che “la partecipazione di personale e mezzi militari italiani alle missioni antipirateria dell’Ue (‘Atalanta’) e della Nato (‘Ocean Shield’) è sospesa”, “fino alla completa definizione del contenzioso che oppone Italia e India” relativo al caso-marò. “La misura è colma, è tempo di azioni concrete e segnali chiari e forti. Se soluzione internazionale dev’essere, non staremo un minuto di più a prestare aiuti a chi non ce ne garantisce”.
fonte : https://www.facebook.com/pages/Pini-Gianluca/800266713327283?hc_location=timeline

e questo il successivo post dello stesso Pini :

MARÒ, GOVERNO APRE A EMENDAMENTO PINI: SUBITO LIBERI O VIA DA MISSIONI INTERNAZIONALI

ROMA, 3 SETTEMBRE - Il governo approva, con riformulazioni, l’emendamento del deputato leghista Gianluca Pini che subordina alla risoluzione del caso dei marò l’appoggio alle operazioni antipirateria di Ue e Nato nell’oceano Indiano. 
“Nessun contributo di mezzi e militari italiani all’Ue e alla Nato, nell’ambito delle missioni ‘Atalanta’ e ‘Ocean Shield’, se i marò non faranno immediatamente ritorno a casa”, cita il testo. “Non prestiamo risorse e forze a chi ci nega un sostegno - ha detto Pini -. O l’appoggio internazionale è concreto, reale e risolutivo o è il caso di chiudere da subito alle operazioni in team. I fatti parlano chiaro: non è con i salamelecchi che si sbloccherà in sede internazionale la vergogna del caso marò”.
fonte : https://www.facebook.com/pages/Pini-Gianluca/800266713327283?hc_location=timeline

subordinate sempre tutto, solo quello sapete fare

vergognatevi siete tutti la rovina dell' Italia e al contempo siete tutti complici dei poteri forti che hanno abbandonato Massimiliano Latorre e Salvatore Girone.


Attenti però... la Vera Italia non lascia nessuno indietro !

Nessun commento:

Posta un commento