giovedì 18 dicembre 2014

QUANDO DIO E' MERCIFICATO



IL DIO MERCIFICATO!! ASSURDO!! DIO CHE HA SACRIFICATO SUO FIGLIO SULLA CROCE PER NOI, GRATIS CIOE' PER GRAZIA ,  PER ASCOLTARE LA SUA PAROLA UNA PERSONA GUADAGNA 4 MILIONI DI EURO MENTRE GLI ITALIANI NON ARRIVANO ALLA FINE DEL MESE, INDIGNATEVI ANCHE VOI!!

Per ascoltare un "Bignami"dei 10 Comandamenti dove al 2° Comandamento“Non nominare il nome di Dio invano”, ha fatto l’occhiolino ad una  corrente anticlericale, affermando a sproposito che tutte le più grandi guerre e le stragi si sono fatte in nome di Dio scordandosi che la maggior parte dei conflitti nascono per denaro e geopolitica, e che le più grandi stragi sono state consumate, e ancora si consumano, nelle dittature comuniste , quindi atee (o nazifasciste e spesso neopagane). Non scordiamoci che con Mao Zedong con i  78 milioni di morti,   si sono lanciate due bombe atomiche, non nel nome di Dio, e che Hitler usò il suo “Gott mit uns” (in italiano Dio con noi), solo perché ereditato dall’esercito prussiano, mentre il dio di Hitler era  panteista e neopagano: “questo non mi fermerà dallo sradicare completamente, dalle radici fino ai rami, il cristianesimo in Germania. 


Nel terzo comandamento, cioè ricordarsi di santificare il Sabato, Benigni mette sullo stesso piano l’uomo e gli animali, affermando che “gli animali sono il nostro prossimo”. La bellezza di quel comandamento è certo proprio nel mostrare l’uomo come custode del creato,  ma non come un parassita, non si deve quindi scadere nel considerarci un tutt’uno con il resto. Il creato a noi è dato in " comodato d'uso " e che dobbiamo conservare secondo la legge del buon padre di famiglia

Noi cattolici dovremmo ricordarci che la Fede è prima di tutto un dono  e, in quanto tale, ci viene dato gratis cioè per Grazia e soprattutto senza merito. Questo dono ci dovrebbe rendere più generosi nei confronti di chi  non l’ha ancora ricevuto o l’ha rifiutato.

Sul Comandamento “Non Uccidere se il comico ammette giustamente che è legittima l’autodifesa, come lo sono le guerre di liberazione. Allora perché se la prende  con le crociate?Conosce il motivo per cui sonos tate indette? Perchè allora non parlare dell’aborto che  è la maggior causa di morte nel mondo, che ogni anno uccide quasi 50 milioni di bambini nel grembo della madre. 
Parlando  poi di crimini contro l’umanità : siamo di fronte al più imponente, silenzioso genocidio della storia dell’umanità, tuttora in corso, dove circa un miliardo di esseri umani sono stati sterminati negli ultimi quarant’anni! 
Un' altra stupidaggine è quando afferma di conoscere a menadito “la pagina” di una frase Biblica…Ma ormai tutti sanno che la Bibbia è scritta in versetti e in tale modo è considerata e  non in base ad un determinato numero di pagine.

La bellissima frase del Talmud poi , che recita :“A una donna che si ama si perdonano persino le corna. A una donna che non si ama più non si perdona nemmeno una minestra salata. State molto attenti a non far piangere una donna: poi Dio conta le sue lacrime! E' bene ricordare che la donna è uscita dalla costola dell’uomo, non dai suoi piedi perché debba essere pestata, né dalla testa per essere superiore, ma dal fianco per essere uguale, un po’ più in basso del braccio per essere protetta e dal lato del cuore per essere amata”. Questo passaggio è ripreso anche da San Tommaso d’Aquino, che lo ha fissato come pilastro della fede cattolica. La donna per il cristianesimo infatti è qualcosa di più nobile di quanto non fosse nell’ebraismo, grazie a Maria, colei che riscattò Eva, e che venne secondo la tradizione cattolica , incoronata come Regina dei Cieli. 

Sarà anche stata una buona esibizione  di un  uomo di spettacolo,ma che con la cifra che ha ricevuto come compenso, ci mancherebbe che l'avesse anche fatto male. Ma non è sicuramente stato un ragionamento basato su conoscenza e verità in grado di risvegliare coscienze sopite. Perché prendiamo per buone solo le cose dette in televisione? Ci sono ottimi teologi biblisti ed esegeti anche nei Monasteri , basterebbe frequentarli ... gratis!

Marilina Fenice Grassi

Nessun commento:

Posta un commento