lunedì 15 dicembre 2014

#iostoconimarò : Gli Amici dei Marò, di Nicola Marenzi





Sono sicuramente innocentisti. Ma chi sono realmente? 
Tra i politici se ne possono contare veramente pochi e ne abbiamo avuto conferma vedendo i vari cambi della guardia a Palazzo Chigi. Tutti pronti ad urlare Marò Liberi Subito, ma una volta al Governo.....
Gli amici dei Marò seguono questa vicenda da ormai 1030 giorni. 
Sono persone comuni, ex militari di carriera o di leva; persone che hanno un famigliare nelle FF AA e magari in missione da qualche parte del mondo; cittadini italiani qualunque ma che ancora credono "in certi valori"; sono pensionati, adolescenti, lavoratori o disoccupati; disabili o persone ammalate e terminali; alcuni di loro hanno perso un familiare mentre era in Servizio o in Missione per conto dello Stato; sono padri, madri, fratelli o sorelle che, al di la della loro fede politica, hanno a cuore le sorti della Nazione; ancora.... sono militari in servizio, alcuni anche con account anonimi per ovvi motivi. 
La presenza di tutti loro è stata fondamentale in tutto questo oscuro periodo, perchè hanno tenuto alta l'attenzione.
Hanno fatto di tutto: 
hanno seguito ogni momento del caso; hanno allestito gazebo nelle varie Piazze d'Italia, anche solo per una firma; hanno spronato le proprie Amministrazioni Comunali a tenere alta l'attenzione; hanno parlato della vicenda con i propri amici, talvolta anche discutendo, pur di far valere le ragioni dell'innocenza; hanno sfruttato eventi, fiere, manifestazioni con altri temi, per dare voce a due innocenti, ingiustamente e illegalmente trattenuti da uno Stato che tutto è, tranne che amico.
Si sono organizzati: 
creando petizioni; presentando esposti alla Procura; raccogliendo firme; organizzando manifestazioni ed eventi; dedicando manifestazioni sportive a favore di Max e Salvo; hanno litigato con alcuni giornalisti, pur di far arrivare il caso in televisione; hanno dialogato con i giornalisti e i cittadini indiani, utilizzando la rete; hanno creato video, foto, testi musicali. 
Hanno creato Gruppi in Facebook unendo persone sin dall'inizio.
Hanno combattuto: 
alcuni membri dei gruppi, una volta capito che i social network non bastavano a tenere alta l'attenzione, si sono creati dei Blog personali e multipli, indicizzando notizie che i media tradizionali non hanno mai riportato. 
Hanno pubblicato frasi di politici e i loro nomi, talvolta sapendo di avere telefoni e computer sotto controllo dai servizi deviati. 
Le stesse pubblicazioni sono apparse sulle pagine dei politici in Twitter, Linkedin, Facebook..... alcuni Quotidiani o Editoriali, hanno utilizzato per alcuni articoli, proprio quelle pubblicazioni. Persino "qualcuno" (Commissione Esteri) che partì a Gennaio 2014 per New Delhi, chiese informazioni ai Blogger, per arrivare in India conoscendo alcuni dettagli fondamentali.
I veri fini di tutte queste centinaia di migliaia di persone non sono certamente politici, ma nonostante questo dato sostanzialmente significativo sono sempre stati definiti dei nazisti o fascisti, solo perchè sensibili e consapevoli dell'importanza di difendere degli uomini dello Stato che hanno giurato sulla Nostra Bandiera e per questa sono pronti anche a morire. 
Nessuno li ha scalfiti. 
Continuano quotidianamente per la loro strada. Sanno benissimo che una volta rimpatriati i due marò e riconsegnati definitivamente alle loro famiglie, il loro lavoro non termina e continuerà fino a che giustizia sia fatta.
GLI AMICI DEI MARO' SONO QUELLI CHE STANOTTE NON DORMIRANNO !!!
Di Nicola Marenzi

Nessun commento:

Posta un commento