venerdì 30 agosto 2013

Cittadini della Puglia, ma dove siete?

Ho passato i pochi giorni di ferie nella mia terra, la Puglia, terra solare, calda, amica che ti accoglie a braccia aperte sia che si arrivi tra le dolci colline di Candela, sia provenendo da nord attraversando di fiume Fortore ed ammirando la maestosità del Gargano e il colore dell'oro del Tavoliere, sia che si arrivi dalle bianche spiagge di Ginosa e Castellaneta Marina o tra i canyon di Altamura...terra che ti prende il cuore, gli occhi, la testa e la...panza...terra di spiagge incantevoli, mare cristallino e di gente speciale, di gente di mare, ma...
ahi ahi ahi...ed i marò? che fine hanno fatto?
sono stato a Torre a Mare, frazione a sud di Bari dove abita Salvatore Girone. Mi sarei aspettato che in questa piccola località balneare (dove ho trascorso la mia gioventù estiva), dove le rughe dei vecchi pescatori raccontavano di storie vissute, dove i loro sguardi avevano il sapore del mare, dove ancora potevi scendere in acqua e gustare direttamente ricci e patelle...in questa località ora dedita essenzialmente al turismo, non sono riuscito a vedere un solo nastrino giallo, una sola bandiera italiana o del San Marco, un solo simbolo che ricordasse a tutti che un loro figlio è stato venduto per 31 danari...spero che qualcuno legga e vi ponga rimedio...
nelle grandi città la situazione non è molto diversa: a Bari lo striscione fortemente voluto dal sindaco, che sovrasta l'ingresso del Municipio è tutto attorcigliato e sporco, forse perchè non siamo in fase elettorale? forse perchè non ci sono più le telecamere? forse perchè ora non deve fare più notizia? ahi ahi ahi, signor Emiliano...ahi ahi ahi...
a Taranto invece, base storica della Marina Militare, c'è il ... nulla, neanche una scritta messa lì, per caso, niente di niente. Mi piangeva il cuore nel vedere questa città, dove ho passato i miei 18 mesi al servizio della patria, città legata al mare ed alla marineria da secoli, non riportare neanche un minimo segno dei suoi due figli...due Uomini di mare che stanno sacrificando la loro esistenza per mantenere alto l'Onore di una Patria che amano, di un Popolo in parte di corta memoria, e di politici che, nonostante li stiano bistrattando, rappresentano purtroppo questa grande Nazione che fa invidia al mondo...

ITALIANI, I NOSTRI DUE MARO' SONO ANCORA PRIGIONIERI IN INDIA...NON ABBASSIAMO LA GUARDIA...NON POSSIAMO, DIAMOCI DA FARE COME FOSSE IL PRIMO GIORNO...

NOI NON LASCIAMO INDIETRO NESSUNO, MAI !!!

SAN MARCO !!!

1 commento:

  1. da Barese quale sono, non posso far altro che condividere il tuo rammarico, e impegnarmi per dieci o per cento affinchè i nostri Fratelli non siano dimenticati, tutti insieme nessuno indietro !

    RispondiElimina