mercoledì 18 settembre 2013

Giornata del digiuno Nazionale pro Marò



18 Settembre 2013, giorno 576


Si moltiplicano le iniziative nei gruppi FaceBook dei sostenitori dei Fucilieri di Marina Massimiliano Latorre e Salvatore Girone
La notizia odierna riguarda la creazione di un evento sul social network più amato dagli Italiani
e precisamente consta in una giornata di digiuno da farsi il 13 ottobre p.v.
la scelta di questa forma di comunicazione rappresenta la volontà dei cittadini Italiani di vedere una soluzione a questa farsa, una soluzione che è ancora lontana visti gli scarsi risultati prodotti dall' inviato del governo Staffan De Mistura, pertanto è stata indetta una giornata di digiuno da svolgersi di domenica , la giornata più sacra per le consuetudini alimentari della maggioranza della popolazione.

questa la motivazione dell' evento : 

Amiche ed amici, eccoci di nuovo a dover con un certo rammarico, prendere atto dei NON passi in avanti compiuti a sostegno della causa dei nostri Fucilieri del Reggimento San Marco bloccati in India dall'incomprensibile accanimento delle autorità locali e dall'inerzia delle nostre autorità e di quelle internazionali. Ci stiamo avvicinando alla settimana della 68esima Assemblea Generale delle Nazioni Unite, il principale appuntamento per l'organo plenario del Palazzo di Vetro, prevista a partire dal 24 settembre. Nonostante la nostra mobilitazione, le nostre opere di sensibilizzazione e le prove di solidarietà nei confronti di Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, la loro vicenda rimarrà, sembra, fuori dal Palazzo di Vetro. L'inviato della Farnesina, Staffan De Mistura, non sarà infatti a New York, e nell'agenda di lavori del ministro degli Esteri Bonino, seppur fitta, sembra non sia compresa la voce "Maro'". Questo nonostante le proposte fatte più o meno direttamente per perorare in questa importante sede internazionale la causa dei nostri militari, garantendo quanto meno la celerità della procedura giudiziaria e il rispetto delle leggi che regolano i rapporti tra i Paesi del nostro Pianeta. E invece nulla, almeno a quanto sembra. Vorremmo sbagliarci, lo vorremmo veramente tanto care amiche ed amici, ma se così non fosse bisogna che la nostra voce torni a farsi sentire più forte e decisa che mai. Non a parole ma a fatti. Perchè nel caso questa Assemblea Generale fosse orfana dei nostri Militari e digiuna di una causa che riguarda più che mai il diritto internazionale, a questo punto dovremo rispondere noi con un DIGIUNO. Si, avete capito bene, un giorno di DIGIUNO per i nostri Fucilieri tenuti in cattività da oltre un anno e mezzo, senza un giusto processo e con davanti l'ennesima scusa per rimandare ogni decisione sino alle elezioni indiane del 2014. Non si può più attendere e allora proponiamo un digiuno degli italiani in Italia (magari mobilitandosi anche di fronte alle sedi istituzionali opportune), e nel mondo che appoggiano questa nostra causa, il primo digiuno via web per sentirci tutti, ancor più di prima, uniti e solidali con Massimiliano Latorre e Salvatore Girone e le loro famiglie. E per far sentire a tutti i militari che si prodigano per la difesa e la sicurezza del nostro Paese che il popolo, questo nostro popolo, è con loro.
FONTE : https://www.facebook.com/events/1417046985185458/?ref=14

con l' augurio che questo digiuno porti gli attori della farsa a svegliarsi e a far capire loro che ci sono tanti cittadini comuni che non esiteranno a digiunare una domenica, pur di far sentire la loro vicinanza ai due Soldati ingiustamente trattenuti da uno stato estero e molto lontani da casa, e a nostro modesto parere non tutelati degnamente dalle istituzioni

concludiamo con la speranza che questa volta i media nazionali diano il giusto rilievo a questa seria iniziativa e contribuiscano a far conoscere l' opinione dei cittadini riguardo alla scarsa gestione svolta ad oggi



Nessun commento:

Posta un commento