venerdì 25 ottobre 2013

2013, pirateria nuovo business ?


25 ottobre 2013,
Come mai da parte indiana si stanno creando tanti problemi verso le scorte armate alle navi mercantili che incrociano le loro coste, come suggerirebbe il trattamento riservato ai nostri Fucilieri di Marina e il fermo della Seaman Guard ? chi vorrebbe impedire le scorte armate ? forse qualche signorotto locale ? il sospetto è forte e lo confermerebbero i dati riguardo agli attacchi dei predatori del terzo millennio secondo la statistica ufficiale,
a tal proposito riportiamo una notizia diffusa ieri.

Nuovo attacco di pirati al largo della costa nigeriana concluso con un rapimento, stando a quanto riferito dalla CNN si tratterebbe di due cittadini statunitensi, negli ultimi tre anni si sono raddoppiati gli attacchi al largo della Nigeria, mentre sono in netto calo quelli avvenuti nell' oceano indiano probabilmente a causa delle scorte armate sulle navi mercantili che effettuano quella rotta, questa la notizia fornita dalla CNN :

( CNN ) - Uomini armati hanno preso d'assalto una barca al largo della costa della Nigeria e hanno preso in ostaggio due marinai ritenuti essere cittadini degli Stati Uniti, ha detto Giovedi' un funzionario Usa.
I pirati hanno rapito il capitano e l' ingegnere capo di una bettolina US facente funzione di  nave di approvvigionamento nel Golfo di Guinea  Mercoledì, ha detto il funzionario .
Dettagli sulle condizioni dei membri dell'equipaggio e la condizione della loro nave , la C - Retriever , non sono stati resi immediatamente disponibili .
Dalla Louisiana la base di Edison Chouest Offshore, proprietaria della nave, non ha risposto immediatamente alle richieste di commento.
I due americani rapiti dai pirati sono in pericolo ' estremo '  a causa dei pirati
Viaggiare per mare può essere pericoloso nella regione in cui si è verificato l' attacco, ha detto Giovedi' un analista .
"Il pericolo è estremo" ha detto il capitano Don Marcus , presidente dell'Organizzazione internazionale dei comandanti, i primi ufficiali e i piloti.
Occhio di riguardo da parte delle autorità locali per i pirati ?
Nel Golfo di Guinea , ha detto alla CNN un comandante, le navi si muovono lentamente a causa del servizio svolto per le piattaforme petrolifere e  sono più vulnerabili agli attacchi dei pirati invece che le navi da carico che viaggiano al largo delle coste della Somalia, un altro settore geografico che ha attirato l'attenzione della pirateria marittima locale.
Il Golfo di Guinea produce circa 5,4 milioni di barili di petrolio al giorno , secondo Chatham House . E fornisce circa il 30 % delle importazioni di petrolio degli Stati Uniti attraverso la regione.
La zona petrolifera al largo della costa dell'Africa occidentale ha sempre attirato l'attenzione internazionale, come un richiamo per la  pirateria , con 40 attacchi pirati registrati nei primi nove mesi del 2013, ha riferito l'International Maritime Bureau.

Inoltre è stato il sito del massimo numero di equipaggi sequestrati in tutto il mondo quest'anno , con 132 membri dell'equipaggio presi in ostaggio .
Sette navi sono stati dirottate,  ha detto  l' organizzazione.
La pirateria nel Golfo di Guinea ha rappresentato il 30 % dei 1.434  attacchi di pirateria in acque africane tra il 2003 e il 2011 e il ritmo degli attacchi è aumentato da allora , come è stato riferito a  Londra dalla Chatham House in marzo.
Chatham House ha riportato 62 attacchi dei pirati nel golfo nel 2012 , contro i 39 del 2010 .
si suppone che è in parte perché le marine occidentali hanno incrinato la pirateria al largo delle coste della Somalia , dall'altra parte del continente . Ma non è chiaro se le truppe interverranno dopo l'attacco di questa settimana nel Golfo di Guinea .
I pirati somali costano all'economia globale 18 miliardi dollari l'anno
La Marina nigeriana ha diretto i suoi comandi operativi e basi di ricerca e soccorso ai membri dell'equipaggio e della nave, ha detto il portavoce Commodoro Kabir Aliy 
Gli US Marines sono nella regione a bordo di una nave olandese al largo dell' Africa occidentale . Le forze militari di Stati Uniti , Regno Unito , Spagna , Paesi Bassi e cinque nazioni africane recentemente hanno tenuto esercitazioni congiunte nella regione che sono stati studiati per rafforzare la sicurezza marittima , secondo la US Navy .
" Siamo alla ricerca di ulteriori informazioni circa l'incidente in modo che possiamo contribuire a risolvere in modo sicuro la situazione", ha detto giovedi' la portavoce del Dipartimento di Stato  Marie Harf  "Ovviamente la nostra preoccupazione a questo punto è per il ritorno sicuro dei due cittadini americani"
fonte http://www.cnn.com/2013/10/24/world/africa/nigeria-vessel-attack/index.html

di seguito l' articolo originale


(CNN) -- Armed men stormed a boat off Nigeria's coast and took hostage two mariners believed to be U.S. citizens, a U.S. official said Thursday.
Pirates kidnapped the captain and chief engineer from a U.S.-flagged oil platform supply vessel in the Gulf of Guinea on Wednesday, the official said.
Details about the crew members' conditions and the condition of their ship, the C-Retriever, were not immediately available.
Louisiana-based Edison Chouest Offshore, which owns the vessel, did not immediately respond to requests for comment.
Two Americans kidnapped by pirates
Captain on 'extreme' danger of pirates
Travel by sea can be perilous in the region where the attack occurred, one analyst said Thursday.
"The danger there is extreme," said Capt. Don Marcus, president of the International Organization of Masters, Mates & Pilots.
In the Gulf of Guinea, he told CNN's "The Lead," slow-moving vessels servicing oil platforms are more vulnerable to attacks than cargo ships traveling off the coast of Somalia, another area that's drawn attention for maritime piracy.
The Gulf of Guinea produces some 5.4 million barrels of oil a day, according to Chatham House. And about 30% of U.S. oil imports flow through the region, according to International Crisis Group.
The oil-rich area off the coast of West Africa has increasingly drawn international attention as a piracy hotspot, with 40 pirate attacks reported in the first nine months of 2013, the International Maritime Bureau reported.
It also has been the site of the only ship crew kidnappings worldwide this year, with 132 crew members taken hostage.
Seven ships have been hijacked, the organization said.
Piracy in the Gulf of Guinea accounted for 30% of the 1,434 reported piracy attacks in African waters between 2003 and 2011 and the pace of attacks has risen since then, London-based think tank Chatham House reported in March.
Chatham House reported 62 pirate attacks in the gulf in 2012, up from 39 in 2010.
The think tank says it's partially because Western navies have cracked down on piracy off the coast of Somalia, on the other side of the continent. But it's unclear whether any troops will intervene after this week's attack in the Gulf of Guinea.
The Nigerian Navy has directed its operational commands and bases to search and rescue the crew members and the vessel, spokesman Commodore Kabir Aliy said.
U.S. Marines are in the region aboard a Dutch ship off West Africa. Military forces from the United States, United Kingdom, Spain, the Netherlands and five African nations recently held exercises in the region that were designed to strengthen maritime security, according to the U.S. Navy.
"We are seeking additional information about the incident so that we may contribute to safely resolving the situation," State Department spokeswoman Marie Harf told reporters Thursday. "Obviously our concern at this point is for the safe return of the two U.S. citizens."

Nessun commento:

Posta un commento