domenica 17 agosto 2014

AMMIRAGLIO LUIGI MANTELLI BINELLI: LA BIOGRAFIA OSCURATA DEL CAPO DI STATO MAGGIORE DELLA DIFESA


di Gianni Lannes

Nelle schede ufficiali dello Stato tricolore e nelle pagine ad uso e consumo su internet manca più di qualcosa. Ad esempio: per quale ragione il 19 febbraio 2012, l'allora capo della squadra navale italiana, ossia l'ammiraglio Luigi Mantelli Binelli, ha violato la sovranità italiana, consentendo la consegna dei due fucilieri della Marina Militare italiana, Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, nell'esercizio delle loro funzioni per conto dello Stato italiano, alle autorità di polizia del Kerala?

In un atto di denuncia del generale Fernando Termentini alla Procura della Repubblica di Roma si legge:

"... due soldati italiani, rappresentanti la più alta
espressione dello Stato Italiano, nell’esercizio delle loro funzioni,
furono arrestati su territorio italiano e tradotti in stato di fermo in
territorio straniero su ipotesi indiziarie mai parrebbe tramutate in
accusa formale. È dato acquisito che i militari in servizio possono essere giudicati per fatti inerenti le loro funzioni solo dal Paese di appartenenza; inoltre la Convenzione sul Diritto del Mare (UNCLOS) sancisce la regola della piena giurisdizione dello stato di bandiera della nave qualora quest’ultima si trovi, come pacifico nella fattispecie, in acque internazionali. L’inerzia nella mancata esecuzione di ogni e qualsiasi azione volta all’applicazione e al rispetto dei suddetti principi giuridici incrina principi e regole di fondamentale rilevanza nei rapporti tra Stati creando un pericolosissimo precedente ma, soprattutto, sancisce un’implicita rinuncia alla sovranità dell’Italia sulle proprie Forze Armate che, invero, sono un Organo dello Stato... Ne consegue che l’ordine dato ai due militari italiani di consegnarsi come “gesto di cortesia” alle Autorità indiane, sembrerebbe essere una forzatura della specifiche norme di legge italiane...".



Ecco la descrizione che ne fa di questo vip militare, unitamente al collega ammiraglio Giuseppe De Giorgi, l'interrogazione parlamentare a risposta scritta numero 4/19269 del 20 dicembre 2012, a tutt'oggi ancora priva di una risposta governativa.

Primo ministro Renzi come spiega questa mancanza di trasparenza e l'elusione di cruciali interrogativi? Nonostante, tutto, Luigi Mantelli Binelli nel 2013 è stato nominato dal governo Letta al vertice dello stato maggiore della difesa.

http://www.difesa.it/SMD_/CaSMD/Pagine/Biografia.aspx


http://www1.adnkronos.com/IGN/Lavoro/Politiche/Difesa-Binelli-Mantelli-nominato-capo-di-Stato-maggiore_313966480446.html



Nessun commento:

Posta un commento