sabato 22 marzo 2014

Grazie Enrico Brignano, grazie davvero...

mi è difficile in questo periodo avere tempo/voglia di guardare la TV, ho da risolvere un po' di problemi veri, di quelli che da qualche anno a questa parte colpiscono ed hanno colpito milioni d'italiani, il problema della sopravvivenza quotidiana legata al lavoro...alla mancanza del lavoro non per propria incapacità, ma perché (forse) tra gli angoli della quotidianità ho sempre messo un pò di cuore, e purtroppo quest'ultimo riesce a rendere solo "numeri" veri, non fasulli...
 
questa sera la TV era sintonizzata (non so perché, non chiedetemelo) su rai1, passando ho visto il grande Giancarlo Giannini accanto ad Enrico Brignano (la trasmissione era "Il Meglio d'Italia") incuriosito da questa improbabile coppia mi sono fermato ad ascoltare, incuriosito, di cosa due artisti così diversi tra loro avessero da dirsi.
Brignano chiedeva a Giannini dei vari registi internazionali che lo hanno diretto, un applauso a Mariangela Melato, ciò che Giannini ha imparato da lei, le foto che lui faceva a casa di Fellini mentre cucinavano le tagliatelle, l'elogio all'italianità che nel mondo ci invidiano, e Brignano improvvisamente esordisce più o meno così:
"... sai Giancarlo, girando il mondo avrai notato che la differenza tra noi Italiani e gli stranieri è quel dono particolare di usare il "cuore", di usarlo sempre e comunque anche in quelle missioni di guerra internazionali, che poi in realtà sono missioni di pace, so che tutti i nostri ragazzi e ragazze impegnate all'estero lo usano in abbondanza, e poi...TANTO ORAMAI E' L'ULTIMA PUNTATA E NUN ME POTETE TAJARE PIU', E MO' LO DICO: MA VOLETE FACCE TORNA' I NOSTRI DUE MARO'? E FATELI TORNA' E DAJE..."
il più sincero applauso del pubblico, unito alla sincerità nella voce di Brignano, lo sguardo partecipe di Giannini...felice sorpresa, momento da brividi...allora è vero che l'Italia c'è, che si è stancata delle fintefalsepromesse che ogni qualvolta si vede all'orizzonte la remota possibilità di eventuali votazioni politiche esplode un interesse di plastica (di ogni colore in ogni dove dell'emiciclo) e ne consegue una migrazione di massa dal parlamento a delhi a trovare Max & Salvo...
 
siamo passati in poco più di DUE ANNI DUE dalla "vendita" montiana in nome di "interessi nazionali" (vendita dei famigerati elicotteri della finmeccanica, a proposito sapete dirmi il "capitanochenonabbandonalanave" di paola dov'è? cosa fa? forse è/era in odor di presidenza nella stessa?), al processo "equo e rapido" della vecchiananafintobionda che sosteneva che l'india è una grande nazione (non l'ha detto, ma forse si riferiva al numero di povericristi che ci vivono) e che nel breve avrebbe risolto il caso con relativo processo appunto "equo e rapido", per arrivare a ronzino renzino che come i suoi ultimi predecessori eletti solo da regiorgio, il "primo pensiero" nell'accasarsi a Montecitorio è stato per i nostri marò, ma forse rimarrà solo un pensiero, visto che proprio oggi ronzino renzino ha confermato che il suo governo è la continuità degli ultimi due...sapessi che novità...
 
Grazie Enrico, se prima mi eri solo simpatico adesso hai anche il mio rispetto...
 

2 commenti:

  1. caro Brignano ti apprezzo come artista e come uomo: solo adesso mi è capitato di leggere le belle e sincere parole che dicesti a favore dei Maro' italiani detenuti ancora in India, ti ho sempre seguito e questo tuo modo di fare non mi meraviglia, (è come se ti conoscessi veramente) purtroppo proprio quella puntata non l'ho vista, questi militari italiani rappresentano loro malgrado, uno stato che non esiste e che non è vero niente, che il primo cittadino Giorgio Napolitano rappresenta gli italiani, i veri italiani siamo noi del popolo, e dobbiamo sottostare a questi cosiddetti onorevoli che fanno solo i loro interessi a discapito della nazione che hanno svenduto senza vergogna. Tu sei l'esempio da seguire per tanti tuoi colleghi e per chi usa la tv e i mezzi di comunicazione, ma un moto di orgoglio non viene sentito da chi dice tutti i giorni bugie come tanti piccoli e insignificanti robot al soldo di chi di padroni senza anima? t'abbraccio fraternamente una col cuore ed umana come te ciao

    RispondiElimina
  2. Parole scritte con il cuore, ma la vera Italia dov'e'? la massa grufola o poco piu'!

    RispondiElimina