venerdì 21 marzo 2014

Per un ritorno alla pace in Venezuela

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=755516877800270&set=a.341807652504530.89817.100000258930330&type=1&theater



È mio dovere umanitario , di persona che spera di portare e trasmettere ai nostri fratelli e sorella della Repubblica del Venezuela , una parola di incoraggiamento , un canto di pace e di desiderio che si possa ripristinare la democrazia , senza ulteriori spargimenti di sangue .
Come Mediatore Pacifico diritti umani , devo essere accanto agli oppressi che soffrono l'ingiustizia e la disuguaglianza dei diritti fondamentali e, quindi , tutti noi insieme dobbiamo combattere perché vengano rispettati ovunque questi siano violati da un conflitto o dittature .
Ecco perché ho fatto questa clip come una celebrazione della libertà ... Il sogno della dignità rubata che tutti dobbiamo contribuire a ripristinare ,e della libertà individuale in tutte le sue forme che non può e non deve essere al di fuori di ogni società civilizzata .
Fratelli venezuelani , Dio, creatore di bontà , permetta di aprire i cuori di quei soldati valorosi del proprio paese , di non sparare un solo colpo di arma da fuoco contro chiunque di voi . Ricordate che prima , le parole di Simon Bolivar : "Maledetto il soldato che brandisce l'arma per sparare sul suo popolo " - .


Molti di coloro che provenienti da tutto il mondo  aderiscono alla Carta delle Nazioni Unite e nel pieno rispetto e in accordo con la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani , siano attenti a tutto ciò che il popolo sta soffrendo in questi tempi . "Tu non sei solo"
. Ognuno di noi congiuntamente o singolarmente , sta sostenendo in diversi modi il Venezuela , perché possa poter presto essere in grado di tornare libero, giusto e SOVRANO, una situazione che tutti aspirano che sia recuperata . ( in collaborazione con Raul Enrique Bibiano )

Nessun commento:

Posta un commento