venerdì 14 marzo 2014

INDIA, PROSEGUE L'ODISSEA MARO'…MA NON SOLO! di Giulio Terzi

In India - oltre ai nostri due Marò, la cui nuova udienza è attesa a brevissimo - ci sono altri due cittadini italiani, *Tomaso Bruno ed Elisabetta Boncompagni*, la cui storia rappresenta "un vero e proprio simbolo", e dei quali da Ministro mi ero occupato con estrema attenzione: da 3 anni sono in carcere a Varanasi, condannati all'ergastolo per un omicidio che pare non abbiano commesso. Nel corso della loro vacanza in India, il loro amico Francesco Monti, che soffriva di asma e problemi respiratori, decede purtroppo per gravi complicazioni di salute. Nonostante siano stati proprio i due ragazzi a chiamare sollecitamente i soccorsi, essi vengono arrestati e accusati del presunto omicidio. Un caso connotato da *gravi irregolarità processuali*, basti pensare che l'autopsia sul cadavere viene svolta (no comment!) da un oculista (!) e il corpo del defunto viene immediatamente cremato subito dopo, cancellando così ogni possibilità di raccogliere ulteriori prove riguardo alle effettive cause del decesso (come procedura giudiziaria non vi ricorda qualcosa…? Anche la barca dei pescatori morti nell'incidente che coinvolge i nostri due Marò è stata repentinamente e inspiegabilmente affondata *prima* dell'inizio del processo…). Da oltre 3 anni quindi Tomaso ed Elisabetta sono detenuti in situazioni carcerarie davvero difficili, e gridano la loro innocenza: in particolare la mamma di uno dei due ragazzi - con la quale ero stato in diretto contatto - giustamente disperata, non cessa di lanciare appelli alle Istituzioni. Le pressioni Diplomatiche hanno agevolato l'apertura del processo, attualmente in corso e all'attenzione della Suprema Corte: la speranza di *noi tutti* è che sia fatta giustizia, e - appurata l'estraneità dei nostri due connazionali a questo tragico decesso - gli venga finalmente restituita la libertà! Tomaso, Elisabetta, TENETE DURO:
 L'ITALIA E' CON VOI!!! 
Giulio Terzi 
fonte https://www.facebook.com/ambasciatoregiulioterzi?fref=ts

Nessun commento:

Posta un commento