domenica 30 marzo 2014

Papa Francesco, ci pensi Lei a Latorre e Girone



30 Marzo 2014, Papa Francesco per favore preghi Lei per i Marò Latorre e Girone, se aspettiamo che se ne occupi l' esecutivo Renzi....

Tocca ancora ai cittadini comuni tenere alta l' attenzione sui due Fucilieri di Marina Latorre e Girone sequestrati da 25 mesi in india con la complicità e l' indifferenza delle più alte cariche dello stato dal febbraio 2012 ad oggi. Questa mattina tutto il mondo Cattolico ha potuto vedere la catastrofe voluta dal governo Monti e continuata da Letta sotto l' indifferenza del Presidente della Repubblica.

Riesce molto difficile accettare il silenzio/assenso da parte del nostro governo su questo sequestro, questa è sicuramente una vicenda che meriterebbe un inchiesta da parte della magistratura sui responsabili, ma sicuramente lo scandalo verrà insabbiato con la complicità dei media che continuano ad ignorare e nascondere, se non disinformare su questa vicenda, in un paese veramente civile e  democratico si sarebbe subito aperta una commissione d' inchiesta su chi ha dato gli ordini di sbarco dalla Lexie, su chi li ha rispediti in india, sul perchè il Presidente Napolitano, Monti e Di Paola hanno assecondato l' india in questo sequestro.

Ad oggi ci tocca sentire ulteriori frasi di comodo da parte del vecchio mascherato da nuovo, il buon Renzi ha attaccato con le solite frasi di circostanza al suo insediamento, ma poi di fatto ha proseguito sulla linea voluta dai poteri forti, ovvero lasciare il pallino del gioco in mano al macchiavelico De Mistura, lo stesso fallimentare temporeggiatore voluto da Monti a reggere il gioco indiano dal primo giorno e poi sempre lasciato a far danni da tutti i governi che nel frattempo si son succeduti, un detto sportivo recita " squadra che vince non si cambia " e credo che per questi signori la vittoria sia in vista, il loro obbiettivo era lasciarli in ostaggio per fini elettorali interni indiani in cambio di qualcosa, forse altre commesse multimilionarie per le nostre aziende dopo che sull' affare degli elicotteri si è creato grande imbarazzo per l' inchiesta delle tangenti agli amici del partito al potere (il partito del congresso  di Sonia Gandhi), sin da subito è entrata in gioco l' azione di squadra dei poteri forti, invece di aprire un inchiesta sul reale accadimento dei fatti le tv e i giornali Italiani si limitavano a passare la versione indiana nonostante essa appare ormai inverosimile visto che la "pistola fumante" non è stata mai trovata anzi...


Sono 750 giorni che l' accusa non riesce a dimostrare quello che asserisce, ora è in atto una perdita di tempo con i continui rinvii e per di più i nostri politici ci continuano a prendere in giro, vedi ad esempio la balla sull' interessamento di Obama, la balla sulla " vittoria " del ricorso che dovrà essere discusso tra altre quattro settimane di fronte alla corte suprema indiana, adesso che sono prossime le elezioni europee e quelle amministrative in molti comuni Italiani tutti i partiti si accingono a sfruttare la vicenda per fini elettorali , ma ancora nessuno ha presentato un interrogazione parlamentare per accertare le responsabilità di chi ha permesso tutto questo, chissà dove è finito l' ammiraglio lacrime di coccodrillo Di Paola, lo stanno tenendo sottotraccia per poi premiarlo con altri incarichi quando ci saremo scordati di tutto ? 
quando si aprirà una vera inchiesta ? quando qualcuno dei colpevoli sarà deceduto per potergli assegnare tutta la colpa ?
ma la cosa più importante è questa, quando sarà riconosciuta la piena innocenza di Latorre e Girone e sopratutto quando potranno tornare a casa ? 
Che altra tortura dovranno subire questi due fieri servitori della Patria ?

Caro Papa Francesco preghi Lei insieme a noi tutti per Massimiliano e Salvatore, se aspettiamo una soluzione dal nostro governo...

Nessun commento:

Posta un commento