mercoledì 12 febbraio 2014

Il M.A.E. Bonino invece di chiedere l' arbitrato internazionale si affida alla disinformazione di Abbo per far condannare i Marò


Dopo che la Signora Ministro Bonino ha voluto fare "ammuina" in puro stile da incantatrice di serpenti rivolgendosi alla commissione per i diritti umani dell' ONU invece di chiedere un arbitrato internazionale sul sequestro di due soldati Italiani, torna il pensiero alla manovra di disinformazione di Abbo e Accame supportati dal gruppo " il caramellaro " i cui componenti non solo si presentano con profili dai nomi astrusi e chiaramente falsi in tipico stile da troll, ma cosa ancora più si assurda cercano di propagandare a tutti i costi questa versione farneticante che serve solo a portare ad una condanna per i nostri Fucilieri con una tesi che si basa su uno spiattellamento....sull' acqua !

Loro stanno invadendo i gruppi a favore dell' innocenza dei due Fucilieri, ma questa tesi costruita su nulla viene prontamente e definitivamente smentita da una intervista a Radio Capital rilasciata da Noviello, il comandante in seconda presente sulla Lexie al momento dei fatti che dichiara che l' imbarcazione oggetto di fuoco dissuasivo da parte del team di protezione non era quella in cui sono morti i due pescatori indiani ma un altra che non solo non è stata colpita, ma non ha riportato nemmeno un colpo nello scafo come si evince ascoltando il video dell' intervista stessa




Ed ecco come si muove questo sottobosco di presunti periti, da leggere tutto con calma per capire come ci si propone a danno dei Fucilieri per interessi reconditi, che certo non sono quelli di aiutare i nostri Fucilieri

Oggi pubblichiamo un dossier fatto ad hoc per salvare capra e cavoli alla politica, risolvendo il processo con una condanna per omicidio colposo a carico dei nostri Fucilieri, quando ormai è conclamato che essi siano INNOCENTI ! 


ed ecco il dossier da leggere :

https://docs.google.com/file/d/0B5WYZm57VixmZmpHbzVzQUpnOFU/edit




5 commenti:

  1. Coloro a cui si riferisce l'Autore non scrivono per provare l'innocenza dei due marò piuttosto per dimostrare - a loro parere - l'inefficienza e la incompletezza delle norme con cui sono stati mandati ad assolvere il compito . Leggendo attentamente il dossier tutto ciò traspare

    RispondiElimina
  2. Giovanni Bacci di Capaci14 febbraio 2014 10:12

    Purtroppo il Generale Termentini ha ragione... e per "dimostrare inefficienza ed incompletezza delle norme" il Gruppetto che fa capo al "Caramellaro" ha bisogno di due "Marò" colpevoli. Non c'è quindi da meravigliarsi che le "Conclusioni" della relazione inviata al MAE inizino con: "Diventa un obbligo l'assunzione della verità processuale che i 4 colpi che hanno colpito il St Anthony e ucciso i pescatori indiani siano rimbalzati sull'acqua..."

    RispondiElimina
  3. Che commento ci devi inserire qui se poi te lo cancellano ?! Si dessero almeno spiegazioni sui motivi della cancellazione e chi l'ha fatta (all'indirizzo e-mail indicato, magari).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sig. Mario Bellipanni, se mi legge dovrebbe farmi un favore e cioè re inviarmi il commento mancante come nuovo facendo un copia incolla (non so cosa sia successo mi appare solo il suo nome e la data senza il testo). Forse ho commesso io qualche errore e lo pubblico sicuramente, non abbiamo censure qui.

      Elimina