giovedì 13 febbraio 2014

Marò, svolta all’Onu: Ban Ki Moon s’impegna ad approfondire la questione

Massimiliano Latorre e Salvatore Girone (Getty images)


Il segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki Moon torna sulle sue posizione espresse ieri in merito al caso dei due marò italiani trattenuti in India quando l’aveva definito una questione di rilievo bilaterale tra i due paesi.

Infatti, si apprende che nella giornata di ieri piuttosto tesa l’ambasciatore italiano Cardi ha chiesto di incontrare Ban Ki Moon spiegando che nella disputa tra Italia e India sul caso dei due fucilieri ci sono degli elementi di diritto internazionale che superano la questione bilaterale, sollecitando il Palazzo di Vetro a prenderla in considerazione.

Nella tarda serata di ieri è seguita un telefonata tra il ministro degli Esteri italiano Emma Boninoe il segretario generale dell’Onu che in base ai nuovi sviluppi sottolineando che non sapeva dell’applicazione della SUa Act (la legge antiterrorismo e anti priateria con la quale la pubblica accusa indiana intende processare i due fucilieri) ha detto alla Bonino di prendere l’impegno di cominciare le consultazioni con i suoi collaboratori per valutare le possibili strade da seguire e di approfondire la questione.
(di Redazione - continua a leggere)

Nessun commento:

Posta un commento