mercoledì 6 novembre 2013

Gutta cavat lapidem, non vi sed saepe cadendo


6 Novembre 2013, giorno 626

"la goccia scava la roccia, non con la forza ma con il cader spesso"

E la goccia qualcuno continua a farla cadere ! 



Di : Fernando Termentini
QUALCHE NODO INIZIA A VENIRE AL PETTINE : QUALCUNO SI CHIEDE PERCHE’ L’ESPOSTO CHE L’AVV. TOMASICCHIO ED IO ABBIAMO PRESENTATO IL 5 MARZO CHIEDENDO IL DIVIETO DI ESPATRIO DI MASSIMILIANO E SALVATORE NON HA AVUTO SEGUITO. ORA ASPETTO CHE MI RISPONDANO CHI E PERCHE’ HA DECISO DI RIMANDARLI IN INDIA NONOSTANTE LE SENTENZE DELLA SUPREMA CORTE COSTITUZIONALE IN MATERIA DI ESTRADIZIONE

IL GIORNO - di GIANCARLO MAZZUCA

IL RITORNO DEI MARÒ: NAPOLITANO RISPONDE

SEMBRA QUASI, almeno così mi illudo, che il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, abbia voluto rispondere a distanza alle sollecitazioni del nostro "Buongiorno" che, lunedì mattina, chiedeva che fine
avessero fatto i due marò italiani segregati nella nostra ambasciata in India. Poche ore dopo il corsivo del "Giorno", ecco la risposta dell'inquilino del Quirinale, nella giornata delle Forze Armate. Assieme ai ministri Bonino e Mauro, ha assicurato il massimo impegno per portare a casa i due fucilieri Girone e Latorre. Non ci possono essere, infatti, altri rinvii nel dirimere una spinosa questione internazionale che, dopo gli entusiasmi iniziali, era finita nel dimenticatoio perché in molti sono restati scottati toccando i fili indiani. Nessun politico ha, però, risposto alla seconda parte della rubrica in cui scrivevamo che, a posteriori, avremmo dovuto trattenere i marò, facendoli arrestare, quando, qualche mese fa, erano stati autorizzati a venire in Italia per pochi giorni. Ci ha scritto, invece, da Roma, il generale di brigata della riserva, Ferdinando Termentini, che aveva anticipato la nostra idea con un esposto in cui allora sollecitava una misura cautelare per i due marò proprio per evitare il ritorno in India.
Nessuna risposta alla sua richiesta e ora il generale torna alla carica dalla Procura della Capitale: perché il suo esposto non è stato accolto? Ma, ormai, è troppo tardi.
giancarlo.mazzuca@ilgiornanet
fonte : https://www.facebook.com/groups/337996802910475/


Ed ora ci auguriamo che chi ricopre i ruoli istituzionali, i fini cronisti tuttologi, i giuristi eccelsi siano cosi' gentili da rispondere a questo quesito.
Perchè l' esposto non è stato accolto ?


Nessun commento:

Posta un commento