martedì 5 novembre 2013

Il M.A.E. e ... il muro di gomma !


5 Novembre 2013, giorno 625

Dopo aver assistito nella giornata del IV novembre " festa delle FF. AA. " alle solite dichiarazioni di comodo degli attori di questa farsa, ovvero i "grandi immobili" la novità della giornata odierna è data dalla resa pubblica di un richiesta inviata via mail alla Farnesina ad opera del Generale Termentini.

Di : Fernando Termentini
IL MAE HA CLASSIFICATO RISERVATI MOLTI DEI DOCUMENTI RELATIVI ALLA VICENDA DEI DUE FUCILIERI DI MARINA COME HO COMUNICATO STAMANE.

IO PERO’ QUANDO NON SONO CONVINTO DI UNA COSA O NON NE CAPISCO LE MOTIVAZIONI DIVENTO COCCIUTO E QUINDI INSISTO ED HO INOLTRATO UN’ ALTRA RICHIESTA. STAREMO A VEDERE !

 fonte : https://www.facebook.com/groups/337996802910475/

Attendiamo con impazienza la risposta dal Ministero, quale scusa troveranno stavolta ?

E' importante ricordare come in tempi recenti dallo stesso ministero si rispose ad una richiesta di Fernando Termentini in questi termini : 


Di  Fernando Termentini
LA FARNESINA PER QUANTO ATTIENE ALLE VICENDE DI MASSIMILIANO LATORRE E SALVATORE GIRONE TRATTA SOLO MATERIA RISERVATA !

Ho chiesto ad aprile l’accesso agli atti per disporre copia della dichiarazione indiana a marzo che garantiva ch non sarebbe stata applicata la pena di morte nei confronti dei due Fucilieri di Marina se fossero stati fatti rientrare in india e mi fu negata perchè protetta da riservatezza come previsto dal Decreto del MAE 604/1994.

IL DOCUMENTO ERA TANTE RISERVATO CHE DI LI’ A POCO FU PUBBLICATO DAL SETTIMANALE PANORAMA !!!!

Il 5 ottobre u.s. ho inoltrato altra richiesta per conoscere i motivi per cui non era stato avviato l’arbitrato internazionale ed a che punto fosse la richiesta di consultazioni con l’India formalizzata dall’Italia (art. 100 e 283 della Convenzione del Diritto del Mare - UNCLOS) .

ANCHE QUESTA MIA RICHIESTA NON E’ STATA SODDISFATTA CON LA COMUNICAZIONE CHE RIPORTO ALLEGATA ADDUCENDO GLI STESSI MOTIVI

Ora chiederò l’accesso agli atti per avere il decreto di cui trattasi e vediamo se anche questo è Riservato !!!
fonte : https://www.facebook.com/groups/337996802910475/

Nel frattempo i giorni passano, le settimane diventano mesi e la linea voluta dal precedente governo Monti, viene seguita fedelmente dall' attuale governo Letta, la casta continua a far danni alla nostra nazione anche in politica estera, per di più continuando ad essere gestito il caso dall' astuto De Mistura, voluto al timone da Monti e lasciato alla guida da Letta, pronto anch' esso a fare l' inchino a Dehli, scimmiottando quello più famoso all' isola del Giglio.

Ma ricordiamo ancora una volta chi è costui :
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Staffan de Mistura
Staffan de Mistura.jpg

Sottosegretario per gli Affari Esteri
Durata mandato29 novembre 2011 –
27 marzo 2013
PresidenteMario Monti

Viceministro degli Affari Esteri(insieme a Marta Dassù)
Durata mandato27 marzo 2013 –
28 aprile 2013
PresidenteMario Monti
Staffan de Mistura (Stoccolma25 gennaio 1947) è un diplomatico svedese naturalizzato italiano.
Parla correntemente svedeseitalianoinglesefrancesetedescospagnolo e arabo (colloquiale)[1].

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato a Stoccolma nel 1947 da madre svedese e padre italiano originario di una famiglia nobile di Sebenico in Dalmazia nell'odierna Croazia[2], trascorre l'adolescenza a Roma e frequenta gli studi superiori nel Liceo classico presso l'Istituto Massimiliano Massimo dei padri gesuiti[3].
Nel 1999 il Consiglio dei ministri gli conferisce la cittadinanza italiana per essersi distinto per la determinazione, l'impegno e l'elevata professionalità[4].
Dopo una carriera di trentasei anni in varie agenzie dell'ONU[5], l'11 settembre 2007 viene nominato dal segretario generale delle Nazioni UniteBan Ki-moon Rappresentante Speciale del Segretario Generale per l'Iraq, subentrando a Ashraf Qazi[6].
Nel luglio del 2009 de Mistura è divenuto vice direttore esecutivo per le relazioni esterne del Programma alimentare mondiale a Roma[7]. A marzo 2010 de Mistura è stato designato rappresentante speciale in Afghanistan.
Le precedenti cariche di De Mistura presso l'ONU includono quella di vice rappresentante speciale in Iraq e direttore del centro informazioni ONUa Roma. Il suo lavoro lo ha portato in molti dei luoghi più problematici ed instabili del mondo tra cui AfghanistanIraqLibanoRwandaSomalia,Sudan ed ex Jugoslavia.[8]
Il 28 novembre 2011 è nominato Sottosegretario di Stato del Ministero degli Affari Esteri del Governo Monti[9].
Il 27 marzo 2013, in conseguenza delle dimissioni del ministro Giulio Terzi per il caso dei marò, è stato promosso dal presidente del ConsiglioMario Monti alla carica di viceministro degli Affari Esteri insieme alla collega Marta Dassù[10].
Il 3 maggio 2013 viene nominato inviato speciale presso il governo indiano per il caso dei marò da parte del Governo Letta[11].

Controversie[modifica | modifica sorgente]

Particolarmente controverso è il ruolo tenuto da Staffan de Mistura nella vicenda della contesa dei due Marò con l'India circa l'incarico affidatogli dal presidente del Consiglio Mario Monti, che lo ha portato alla firma di un accordo tramite "Nota verbale" direttamente con il ministro degli esteri indiano Kurshid[12], poiché in ambito diplomatico è prassi trattare a parità di rango, de facto, quindi, scavalcando ed esautorando il ministro degli esteri Giulio Terzi che aveva seguito la vicenda dal principio, e che si era sempre mostrato contrario al rientro dei marò in India[13].
Accordo che dichiarava la non punibilità dei fucilieri di marina con la pena di morte, validità del medesimo però contestata solo dopo il rientro dei due marò nel Paese asiatico dal ministro della giustizia indiano Ashwani Kumar[14][15][16], che ha ribadito l'indipendenza del potere giudiziario da quello legislativo, dichiarando quindi "non valido" il patto siglato.[13][17][18]

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Grande ufficiale dell'Ordine al merito della Repubblica Italiana - nastrino per uniforme ordinariaGrande ufficiale dell'Ordine al merito della Repubblica Italiana
fonte : wikipedia«Di iniziativa del Presidente della Repubblica»
— Roma, 17 settembre 2007[19]




"A pensare a male si commette peccato ma spesso si azzecca"

Nessun commento:

Posta un commento