venerdì 22 novembre 2013

Marò:Italia umiliata sotto ogni punto di vista.

Anche i Cocer dei carabinieri,chiedono alle istituzioni di impegnarsi,oltre a garantire la loro presenza alla manifestazione che si terrà a Roma per i marò . I Cocer   richiedono un serio provvedimento  tale da SOLLECITARE il rientro dei marò in Italia,e sperano on un rapido intervento delle istituzioni,lestesse che i due militari con sacrificio e dedizione assoluta.
Nel frattempo il De Mistura show continua anche in India ,è andato a trovare il ministro degli esteri indiano Kurshid"La polizia sta preparando il fascicolo con i capi di imputazione ha detto Kurshid dopo il colloquio e subito dopo potrà iniziare il processo, che come stabilito dalla Corte Suprema si svolgerà con cadenza quotidiana".
E poi arriva un'altra novità che denota ancora una volta la nullità dei servetti chiamati a rappresentare l’Italia,non votati da nessuno ma selezionati dall’Europa e dal mandatario numero uno che hanno in Italia.
La notizia è questa  la commissione europea firma un accordo con l’India di cooperazione  sulla concorrenza,lo hanno firmato a New Delhi il vice Presidente della Commissione Europea ,Joaquin Almunia, e il presidente della Commissione della concorrenza dell''India, Ashok Chawla.
Tutto questo per fare in modo che Ue e India possano discutere sulla legislazione,scambiarsi informazioni e avviare iniziative multilaterali."Il memorandum d''intesa -ha spiegato Almunia- e'' un passo importante e un segno del nostro impegno ad approfondire ulteriormente le nostre già'' ottime relazioni con la Commissione della concorrenza dell''India. L''intesa darà'' nuovo slancio alla nostra cooperazione con l''India in materia di applicazione delle nostre rispettive leggi sulla concorrenza".
Bene …grazie alle nostre nullità le pressioni non vengono fatte mai,si poteva,come fanno tutti ,fare pressioni diplomatiche,dire all’India che tutte le iniziative venivano sospese in attesa di definire il problema marò,si poteva fare pressione sulla giurisdizione,sottoporre il problema allì’Onu…ma le nostre nullità servienti hanno altre missioni,devono morire per l’euro come dice il Premier  Letta,morisse lui però,o deve cercare sponsor per le prossime elezioni presidenziali il ministro degli esteri,silente da sempre e impegnata a capitalizzare al massimo l’essere silente,diciamo che comunque quando sta zitta è meglio,si mettono meno cavolate nell’aria.
Queste nullità devono capire che servetti o non servetti vige ancora una Costituzione,se non sono in grado di rappresentare istanze valori e dignità devono andarsene,anche se il loro protettore non è d’accordo.

 

Nessun commento:

Posta un commento