venerdì 29 novembre 2013

Marò:"Noi abbiamo tenuto duro",dice De Mistura.

ueste le parole di Staffan De Mistura, inviato speciale del Governo italiano sul caso Maro',a "Prima di tutto" su Radio 1. Forse nell'accordo è previsto anche la presa in giro ai poveri cittadini italiani,pazienti più di Budda,i calci in culo sarebbero volati,Immaginate una situazione del genere in Inghilterra,in Germania,in Francia .anche la stampa foraggiata avrebbe chiesto le dimissioni del governo e azioni incisive,mentre il nostro Ministro degli esteri continua a fare la spocchiosa ,due parole e punto. E quelle due parole e punto,volano nelle agenzie e nelle prime pagine,suo malgrado.
Ecco le parole del De Mistura
,

"Da parte nostra non ci sono dubbi. Noi vogliamo, e siamo convinti che sia giusto cosi', che la vicenda si concluda con i due fucilieri di marina che tornano a casa a testa alta, dopo aver passato 22, forse 24 mesi in India per un incidente avvenuto in acque internazionali mentre facevano il loro dovere. Anche se l'incidente e' stato involontario, e' capitato nel compimento del dovere da parte di Girone e Latorre, e in questi casi l'incidente puo' succedere. Ma tutto questo va provato." "Noi abbiamo tenuto duro - ha aggiunto - ed e' stato giusto cosi', sulla questione di interrogare gli altri 4 fucilieri, giacche' ci saremmo trovati a quel punto ben 6 nostri connazionali interrogati in India, un fatto inconcepibile, inaccettabile. Questo muro contro muro ha pero' dilatato i tempi, facendo trascorrere tre mesi, pertanto risolvere la questione entro Natale, che era la nostra speranza, sulla base delle indicazioni degli avvocati indiani, non sara' possibile. I familiari di Girone e Latorre potranno stare naturalmente coi loro cari ma in India. Aspettiamo il rapporto della NIA, che e' un po' la Digos indiana. Una volta arrivato questo rapporto, credo entro il 15 dicembre, a quel punto il giudice emettera' il capo d'accusa". E questo, "sara' un passaggio importante, perche' il capo d'accusa ci dira' in che direzione si vuole mandare il processo. Noi abbiamo argomenti su argomenti, siamo pronti ad affrontare qualunque circostanza, ma sara' un momento cruciale. Poi ci sara' il processo che puo' durare 3 mesi".

Nessun commento:

Posta un commento