venerdì 5 luglio 2013

Caso marò:Che fine ha fatto la diplomazia italiana?

Con una serie continua di spostamenti di codice,e con una serie continua di silenzi e annunci governativi,non supportati da fatti e azioni,è ripreso il solito balletto infinito con l’India,ma con una novità,anzi una grande novità:”E’ sparita la diplomazia italiana”.
Se con il precedente governo c’era una persona che parlava di arbitrato internazionale,di diritto internazionale,di immunità funzionale,di sovranità nazionale ,anche se le azioni in questo senso sono state deboli,quasi evanescenti,come se qualcuno al momento opportuno li bloccasse,perché era una sola persona a parlarne,gli altri non so se c’erano,o avevano avuto l’ordine di non parlarne,a questa persona e mi riferisco all’ex Ministro degli Affari Esteri Giulio Terzi era stato demandato l’ingrato compito di occuparsi del caso. Ma queste parole c’erano,e l’oggetto del contenzioso era il riconoscimento delle regole,se fosse accaduto qualcosa era l’Italia come da trattato internazionale ad approfondire e giudicare ed eventualmente condannare eventuali reati.
Altro punto che si era cercato di approfondire,insieme alle competenze,il discorso delle responsabilità;Chi ha dato l’ordine ,e chi ha dato l’ordine a chi doveva darlo,dal rientro della nave alla consegna a Kochi.
Giulio Terzi è una persona intelligente,colta,preparata,diciamo un diplomatico di razza,che ha dimostrato competenza e umanità e voglia di mettersi in gioco con un dialogo vero con i cittadini italiani e da buon diplomatico sa che si risponde alle azioni per quelle che sono,da buon diplomatico sa quello che bisogna fare in casi del genere soprattutto quando ci si muove in contesti internazionali,e quali sono gli interessi nazionali.
Ora tutto questo non è accaduto ,forse perché qualcuno,e mi riferisco a forze presenti dentro e fuori il precedente governo, avevano l’interesse che la vicenda marò non prendesse quella direzione di normalità diplomatica(uso il termine normalità ,perché si va in automatico in casi del genere).
Come giustificare il silenzio della stampa prima e dopo?
Come giustificare l’assenza di risposte?
Come giustificare il cambiamento dei codici?
Come se un grande burattinaio imbastisse azioni che dovevano portare in una determinata direzione.
Tutto quello che doveva essere fatto non è stato fatto.
Tutto quello che non doveva essere fatto è stato fatto.
Governo di incompetenti? No Terzi non è un incompetente,probabilmente lui sentendosi parte di una squadra ,che credeva di decidere collegialmente il suo senso del dovere lo portava a tergiversare e a non imporre le azioni che andavano fatte,ma era riuscito a portarli in Italia e per ben due volte.
Le sue dimissioni hanno denotato buona fede e amore per il suo paese e per la sua gente,e da buon diplomatico è stato intelligente con la sua irritualità(termine usato dal Presidente Napolitano) ,come se avesse detto “Vi ho scoperto cari e prendo le distanze da voi”
Ora questo tipo di malafede e di gioco del burattinaio occulto che muove le fila si è realizzato con il nuovo Governo.
Dopo aver fatto proclami nell’insediamento ,sulla priorità del caso,sono sparite tutte le parole.E’ sparito il diritto internazionale,è sparito l’arbitrato internazionale,non esiste più l’Europa,non esiste più l’Onu,non esiste più la Nato non esiste più la competenza dei Ministri,eppure come dice il Ministro della Difesa Mauro hanno trovato pure la quadra con il Ministro De Mistura,quanti amici  che ha l’inviato speciale De Mistura,costruttore di pace e di amore rispetto all’incompetente Terzi,ma e dico e ripeto ma,La diplomazia italiana è finita non c’è più,esiste solo l’India libera di fare quello che vuole e con i tempi che vuole.
Certo ogni tanto esce qualche dichiarazione inutile da parte di qualche membro del governo”risolveremo tutto”,”li porteremo a casa””non saremo cacofonici”…credo che nessun paese al mondo avrebbe trattato un caso del genere come sta facendo il governo italiano e sappiamo anche le tre opzioni che l’India  valuterà nei confronti dei marò e dell’Italia.Di quello che è accaduto non ne parlerà nessuno,per il momento,hanno oscurato tutto e tutti,ma godiamoci per il momento il governo Letta che è riuscito a fare quello che il governo Monti non era riuscito a fare forse grazie a un Ministro incompetente che quando si è trattato di scegliere tra poteri forti planetari e la nostra italietta …ha scelto il tricolore.

 

Nessun commento:

Posta un commento