lunedì 15 luglio 2013

E Matteo Miavaldi ha condiviso lo stato di Nedo Ludi.

Sorprende questo Matteo  Miavaldi,non gli basta fare l’accanimento terapeutico nei confronti di due ragazzi ,che servendo il proprio paese si sono trovati all’interno di una vicenda allucinante,e credo che loro non riescono ancora a spiegarsi sia il perché e sia che cavolo sta facendo il proprio paese per loro.Per Miavaldi non esistono dubbi,mai esistiti,e nemmeno per i suoi amichetti,ed è una strana comitiva piena di profili atipici,c’è il coniglietto che si chiama gino pino,poi c’è Pasolini ,c’è Gomplotto. Non si sa cosa pensano ,se ragionano ,ma quello che si sa che adorano Matteo.
Entrano nelle pagine degli altri,vedi Capuozzo,o vedi Comunità Militare e portano il verbo di Miavaldi. Comincia sempre qualcuno che dice “sono due assassini”,poi ripetono all’infinito quello che ha detto loro Matteo,e non si muovono dal punto. E dopo che hanno aperto il campo arriva lui,l’illuminato celeste,che non risponde a niente ma pretende che gli altri gli rispondano. Se uno gli chiede di chi è la giurisdizione Matteo dice leggete questo link,ma le acque sono internazionali? Zona contigua.E’ riuscito pure a rispondere a una domanda sul perché non sia stata fatta un interrogazione parlamentare sui marò esibendo un interrogazione dei deputati pd sulla laurea dell’ing Di Stefano. Si vede che Luigi Di Stefano merita più attenzione dei marò peccato solo che Luigi sta in Italia a casa sua purtroppo i marò sono ancora ostaggi e prigionieri degli indiani.
Guai a non accettare le verità celesti,Matteo si indigna,e tutta la comitiva è pronta a intervenire ad accorrere in aiuto del suo adoratore.Ora è capitato che una pagina vigliacca,costruita da vigliacchi,speculasse su questi due nostri concittadini,la pagina è stata chiusa O L’HANNO CHIUSA ,qualcuno in malafede ha pensato a Matteo come autore di questa porcata,non conoscendo la sua bontà d’animo e il profondo rispetto che ha per l’altro,non si permetterebbe mai di violare la sacralità dello spazio altrui.
Qualcuno ha pensato a lui perché c’era un profilo diconiglitto come quello del suo amichetto,e poi c’era la pubblicità al suo libro.Oltre a questo qualcuno,i soliti maligni ha pure pensato ad adoratori hacher di Matteo,un profilo di una persona per bene,che da sempre si è prodigata per i marò e che aveva avuto l’ardire di interloquire con l’adorato Matteo,si è trovata a sua insaputa a promuovere quella pagina.
Ecco perché i maligni hanno creato il collegamento ma Matteo ha subito chiesto a qualche maligno di scusarsi e ha poi voluto mettere le cose in chiaro condividendo lo stato di un suo adoratore,e durante un chiarimento con il buon Toni Capuozzo gli ha chiesto pure di bannare questi pensieri offensivi che giravano per l’aria,pensieri offensivi per lui chiaramente mentre i suoi amici coniglietti e sono due assassin i e Gomblotto  destabilizzatori organizzati portano poesia…guardate questi vcommenti nella pagina di Matteo,molto ma molto interessanti.        
Chiaramente è l’amico che prepara il terreno e il buon Matteo condivide lo stato dell’amico.  

Matteo Miavaldi ha condiviso lo stato di Nedo Ludi.
Il vice direttore del tg5 Toni Capuozzo ha naturalmente tutto il merito di provare a cercare altre verità nella vicenda dei due marò. quello che però dovrebbe anche fare il giornalista - che dall'alto della sua esperienza impartisce anche lezioni di vita e giornalismo - dovrebbe, anzi avrebbe il dovere, di placare la massa di commentatori del suo profilo su facebook che oltre a insultare chi fa lo stesso lavoro di Toni Capuozzo, senza il suo stipendio per altro, diffondono notizie false (su siti e pagine facebook) le stesse contro cui Toni Capuozzo dice di lavorare per cercare la verità. Non dico prendere le distanze da fascisti e semplici ignoranti e maleducati, ma almeno ribadire che il sito diffamatorio sui due marò NON HA NIENTE a che fare con chi su media diversi di quelli di Toni Capuozzo fa il suo lavoro. Le prendiamo le distanze, vice direttore?
Mi piace · Condividi
A 10 persone piace questo elemento.

Toni Capuozzo Caro Matteo, non sono il direttore responsabile della pagina, via. Non ho mai cancellato nessuno (arriverei a cancellare Calderoli e i suoi giudizi, ma li ha fatti altrove). E del resto, i giudizi dei tuoi, che mi danno del fascista eccetera , dai...e perfino tu, che sei persona leale, fai questi accenni allo stipendio. Devo ricordarti la mia gavetta ? Veniamo alla tua controreplica, nella quale continui a citare come inoppugnabili le fonti indiane.
11 ore fa · Mi piace · 1

Toni Capuozzo 1) La questione dell'allarme della Lexie. Hai ragione, non ho mai visto ocnferma dell'allarme "istantaneo". E anche gli altri comunicati, compresa la telefonata, arrivano ocn ritardo.
11 ore fa · Mi piace · 1

Toni Capuozzo 2) La questione della nave greca. Ripetuto che ame non interessa la colpevolezza altrui, ma dimostrare l'innocenza dei marò (resta, quella della colpevolezza altrui, una questione di giustizia per i due pescatori uccisi..) hai ragione sulla questione delle distanze e del tempo, ma sai benissimo che l'Olimpic Flair non poteva aver avuto l'incidente nel punto dichiarato, perchè di lì stavano transitando la Lexie e le motovedette di scorta, a quell'ora. Sai che l' OF ha spento per una decina di giorni e più il sistema di individuazione automatica della posizione ( perchè lo abbia fatto, per sfuggire a pirati o per contrabbando o per qualsiasi altra ragione, non lo so). Sai che hanno mentito sostenendo di non aver avuto nessun incidente, sostenendo che a bordo non avevano contractors, e poi ammettendo che sì, ma disarmati secondo le leggi greche del tempo. Dunque l'incidente mortale dovrebbe essere avvenuto altrove alle 21.30 (tu continui a sostenere lo stato di shock di Freddy - a 9 ore dall'incidente... se fosse avvenuto alle 16.30 - e a dieci miglia dalla costa...
10 ore fa · Mi piace · 1

Toni Capuozzo Lo so, tutto è piuttosto noioso, ma ci siamo sorbiti mesi di Avetrana e Meredith, possiamo sorbirci anche questi dettagli. Ciao e auguri
10 ore fa · Mi piace · 1

Matteo Miavaldi Toni Capuozzo, il problema dei soldi non è grillinianamente "levate gli stipendi d'oro", ma come si usano. Le possibilità economiche che tu e il tuo gruppo avete potrebbero essere investite meglio, piuttosto che affidarsi a ricostruzioni che ora anche tu - e te ne va dato grande credito - ammetti errate.
A questo proposito, una smentita ufficiale sarebbe quantomeno opportuna, visto che la tua versione viene continuamente ripresa dalla stampa continuando ad illudere lettori e telespettatori di complotti che secondo me non esistono, ma che sicuramente tu e i tuoi collaboratori - è stato dimostrato - non siete in grado di dimostrare con prove.
2 ore fa · Mi piace · 6

Matteo Miavaldi Ah, Toni Capuozzo, ti segnalo che il pezzo della mia replica è stato aggiornato, in fondo, con una prova che credo sia abbastanza per archiviare definitivamente le accuse di complotto contro il Times of India e, volendo, anche lasciar perdere la questione delle 9:30.

Nessun commento:

Posta un commento