mercoledì 3 luglio 2013

Non si vive di solo pane !

Il nostro Presidente del Consiglio giustamente gioisce per la vittoria raggiunta in ambito europeo sul pareggio di bilancio. Una vittoria che credo comunque vada assegnata a tutti gli italiani che come loro tradizione non si sono tirati indietro ed hanno affrontato a testa alta i sacrifici. Ma non si vive di solo pane e ci si dimentica dei due nostri concittadini Massimiliano Latorre e Salvatore Girone in ostaggio dell'India. Spero di sbagliarmi ma ho la vaga "sensazione" che la vergogna di aver lasciato indebitamente due militari italiani in ostaggio ad uno Stato Terzo si stia concludendo in una maniera tragica per i due concittadini e vergognosa per il nostro Paese.
Uno dei "grandi negoziatori italiani" che sta gestendo la vicenda probabilmente proprio domani potrebbe portare a casa un accordo che secondo la sua valutazione di "dignità nazionale" è una vittoria. Una condanna e la restituzione dei "rei" oppure comunque un processo magari con un'assoluzione contro ogni affermazione della nostra sovranità nazionale e creando un precedente assolutamente pericoloso per tutti i Peacekeeper italiani in giro per il mondo. Cerchiamo di tenere alta l'attenzione di tutti e vorrei che le migliaia di inscritti ai vari gruppi si facciano sentire magari con un solo "mi piace" lanciato dal cellulare. NON DOBBIAMO NE' POSSIAMO DIMENTICARE I NOSTRI FRATELLI IN ARMI ! 
3 luglio 2013 - ore 16.00

1 commento:

  1. Dopo quanto evidenziato, con tanto di prove alla mano al Tg5 dell'altra sera, nel servizio di Toni Capuozzo, non deve avvenire nessun processo! Chi ha invischiato i due Fucilieri nelle torbide acque di giochi nascosti, pensando magari che la verità un giorno non saltasse fuori, adesso deve farli rientrare al più presto, con tanto di scuse ufficiali e pagamento per i danni morali e materiali subiti in più di 500 giorni di prigionia!!! Non si abbandonano due Militari Italiani nelle mani di un paese straniero, specie con tanto di comprovata innocenza (nota a chi di dovere fin dall'inizio, a giudicare dai report emessi)!!! Ne vade del loro onore, della loro dignità e del loro orgoglio, di quello di tutti i Militari Italiani e del Nostro Paese intero!!! Oltre alla creazione di pericolosi precedenti per chi trova ad operare all'estero!!! Se qualcuno vuol pulirsi la coscienza, questo è il momento giusto!!!

    RispondiElimina