mercoledì 10 luglio 2013

LE PAURE DEI COMUNISTI












PERCHÉ QUESTI SIGNORI  SONO TERRORIZZATI CHE I FUCILIERI SIANO INNOCENTI?




ATTO CAMERA
INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA 4/15807
Dati di presentazione dell'atto
Legislatura: 16
Seduta di annuncio: 625 del 20/04/2012
Firmatari
Primo firmatario: TURCO MAURIZIO
Gruppo: PARTITO DEMOCRATICO
Data firma: 20/04/2012
Elenco dei co-firmatari dell'atto
Nominativo co-firmatario             Gruppo                                                     Data firma
BELTRANDI MARCO        PARTITO DEMOCRATICO                                   20/04/2012
BERNARDINI RITA        PARTITO DEMOCRATICO                                   20/04/2012
FARINA COSCIONI        PARTITO DEMOCRATICO                                   20/04/2012
MECACCI MATTEO        PARTITO DEMOCRATICO                                   20/04/2012
ZAMPARUTTI ELISABETTAPARTITO DEMOCRATICO                                   20/04/2012
Destinatari
Ministero destinatario:
MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI
Attuale delegato a rispondere: MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI delegato in data 20/04/2012
Stato iter: IN CORSO
Fasi iter:
SOLLECITO IL 28/05/2012
SOLLECITO IL 04/07/2012
SOLLECITO IL 26/07/2012
SOLLECITO IL 26/10/2012
SOLLECITO IL 06/12/2012
Atto Camera

Interrogazione a risposta scritta 4-15807
presentata da
MAURIZIO TURCO
venerdì 20 aprile 2012, seduta n.625

MAURIZIO TURCO, BELTRANDI, BERNARDINI, FARINA COSCIONI, MECACCI e ZAMPARUTTI. - Al Ministro degli affari esteri. - Per sapere - premesso che:

da articoli di stampa si è appreso che il 16 aprile 2012, presso la Camera dei deputati l'ingegner Luigi di Stefano ha tenuto un convegno illustrando in modo estremamente dettagliato le prove scientifiche che a sua detta scagionerebbero i militari del reggimento San Marco, Girone e Latorre, detenuti in India con l'accusa di aver ucciso in un conflitto a fuoco due pescatori indiani;

in precedenza la diplomazia italiana ha nominato a difesa dei due militari italiani due esperti balistici provenienti dai reparti delle investigazioni scientifiche dei carabinieri, il maggiore Paolo Fratini e il maggiore Luca Flebus. Allo stato dei fatti, non risulta che tali esperti balistici siano stati affiancati, ovvero sostituiti con altri professionisti tra cui l'ingegner Luigi Di Stefano;

i maggiori Fratini e Flebus hanno potuto presenziare marginalmente alle operazioni di perizia svolte dal laboratorio scientifico indiano del Trivandrum, assistendo di fatto solamente al sequestro delle armi presenti sulla petroliera «Enrica Lexie» e alle prove a fuoco;

l'ingegner Luigi De Stefano ha svolto alcuni incarichi di perizia nell'ambito di incidenti aerei, mentre non risulta essere conosciuto in ambito forense in qualità di esperto balistico -:

se il Ministro interrogato sia a conoscenza di quanto in premessa e dei contenuti dell'analisi balistica del «caso dei marò» esposta alla Camera dei deputati dall'ingegner Luigi Di Stefano;

se e a quale titolo l'ingegner Luigi Di Stefano sia coinvolto nel presente caso;

in quale modo il predetto ingegnere sia venuto eventualmente in possesso di informazioni riservate relative al presente caso e se l'autorità giudiziaria competente ne sia informata;

Questi signori percepiscono uno stipendio per far perdere tempo alla Camera con richieste che
mirano volutamente a screditare un serio professionista che ha l'unica colpa di voler dimostrare l'innocenza dei nostri Fucilieri di Marina.
A chi giova questa interrogazione?  Chi è terrorizzato dall'idea che Di Stefano abbia ragione?
Parlamentari di scarsissimo peso politico spinti da chi? Come mai, solo dall'area della sinistra,
vi sono simili prese di posizione? Tutti questi interrogativi hanno una sola logica risposta:-
Hanno sempre avuto paura della verità.

Nessun commento:

Posta un commento